Festa del Cinema 2022, War – La guerra desiderata: trailer e anticipazioni del film con Edoardo Leo e Miriam Leone

Tutto quello che c’è da sapere su “War – La guerra desiderata”, il film con Edoardo Leo e Miriam Leone alla Festa di Roma e nei cinema dal 10 novembre.

Dopo la tappa in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2022, nella sezione Grand Public, dal 10 novembre nei cinema d’Italia con Vision Distribution War – La guerra desiderata, il nuovo film di Gianni Zanasi (La felicità è un sistema complesso) che racconta l’avvicinarsi di una folle guerra europea. Il film è stato scritto nella primavera del 2019 e nella primavera del 2022, mentre era in fase di montaggio, la Russia invade l’Ucraina.

War – trama e cast

La trama ufficiale: Tom (Edoardo Leo), laureato in lingue romanze, alleva vongole. Lea (Miriam Leone), la figlia maggiore del sottosegretario alla Difesa, fa la terapeuta all’Asl. Al primo incontro è subito scontro. Ma non è nulla in confronto a ciò che succede intorno a loro: un tragico incidente diplomatico tra Spagna e Italia sta scatenando l’impensabile, una guerra nel cuore dell’Europa. E, per quanto incredibile, soltanto Tom e Lea sembrano poterla fermare. Dal regista di Troppa grazia e Non pensarci, una war-comedy che il destino, reso folle dalla storia, ha voluto disperatamente attuale.

Il cast di “War” include anche Giuseppe Battiston, Carlotta Natoli, Stefano Fresi, Antonella Attili, Massimo Popolizio, Bruno Todeschini, Anna Mouglalis, Marco Tè, Paolo Briguglia, Daniele De Angelis, Sergio Pierattini, Teco Celio, Filippo De Carli, Agnese Claisse, Lorena Cesarini, Barbara Alberti.

War – trailer e video

Curiosità

 

  • Gianni Zanasi dirige “War” da una sua sceneggiatura scritta con Lucio Pellegrini (The App) e Michele Pellegrini (Odio l’estate), basata su un soggetto dello stesso Zanasi.
  • Il team che ha supportato il regista Gianni Zanasi dietro le quinte ha incluso il direttore della fotografia Michele D’Attanasio (Ti mangio il cuore), la montatrice Rita Rognoni (in collaborazione con Gianni Zanasi) che per il regista ha montato anche Fuori di me, Troppa grazia e Non pensarci, lo scenografo Tonino Zera (L’ombra di Caravaggio) e la costumista Olivia Bellini (Troppa Grazia).
  • Il film è una coproduzione Italia-Francia con Pupkin Production, Vision Distribution, Éloïse Film in collaborazione con Sky in collaborazione con Amazon Prime Video. Con il sostegno di MiC – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo Regione Lazio – Avviso pubblico Attrazione produzioni cinematografiche (POR FESR Lazio 2014-2020) – Progetto cofinanziato dell’Unione Europea.

Note del regista

War – La guerra desiderata racconta l’avvicinarsi di una folle guerra europea. Il film è stato scritto nella primavera del 2019. Nella primavera del 2022, mentre eravamo al montaggio, la Russia ha invaso l’Ucraina. Un mio amico mi ha scritto “Tu sei un veggente”. Io gli ho risposto “No, io non prevedo il futuro, è il futuro che sta andando all’indietro”. La penso davvero così. E mi auguro, nell’orrore di quello che sta succedendo, che il cinema possa ancora una volta rimettere il futuro dove è giusto che stia. Dopo il presente. [Gianni Zanasi]

Chi è Gianni Zanasi?

Nato a Vignola nel 1965, dopo il diploma, nel 1992, al Centro Sperimentale di Cinematografia, dirige il suo primo lungometraggio, Nella mischia (1995), selezionato alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes. Seguono Fuori di me e A domani, presentato in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Con il successivo La vita è breve ma la giornata è lunghissima, firmato con Lucio Pellegrini, ottiene una Menzione speciale della giuria a Venezia, mentre nel 2007 presenta alle Giornate degli Autori Non pensarci, salutato da un grande successo di pubblico e critica e all’origine di una fortunata serie tv. Torna al cinema con La felicità è un sistema complesso e poi con Troppa grazia, vincitore del Label Europa Cinemas alla Quinzaine nel 2018.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono di Nicola Pomponi in arte Setak (nella foto) che come recita la sua biografia: “è un musicista/cantautore abruzzese di nascita e di adozione. Si nasconde a Roma dal 2001 e scrive canzoni che durano circa 3 minuti”. lo pseudonimo Setak è un riferimento al soprannome della sua famiglia: “lu setacciar”. Nel corso della sua esperienza artistica ha alternato l’attività di session man per Fiorella Mannoia, Noemi, Mimmo Locasciulli, Rettore a quella di solista. Nel 2019 esce il suo primo disco solista “Blusanza” interamente cantato in lingua abruzzese ma dalle sonorità internazionali, accolto favorevolmente dalla critica. Il disco è arrivato finalista alle “Targhe Tenco” e al “Premio Parodi” durante il quale ha ricevuto il premio per la “Migliore reinterpretazione di un brano di Andrea Parodi”.
  • Il trailer include i brani “I Feel Love” di Donna Summer e “Bette Davis Eyes” di Kim Carnes.

Foto e poster

 

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →