• Film

WGA Awards 2021, nomination: tra i film in lizza “Il processo ai Chicago 7” e “Borat 2”

Annunciate le nomination dei WGA Awards 2021, riconoscimento annuale per le migliori sceneggiature di cinema, televisione e radio.

I Writers Guild of America Awards hanno annunciato le nomination della 73a edizione che vede in lizza le migliori sceneggiature per cinema, televisione e radio.

Nel nostro caso ci occuperemo naturalmente della categoria cinema che quest’anno vede tra gli script in lizza per le sceneggiature originali, i drammi basati su eventi reali Judas and the Black Messiah e Il processo ai Chicago 7 e la commedia romantica con un tocco fantascientifico Palm Springs. Per quanto riguarda invece le sceneggiature non originali segnaliamo candidature per l’irriverente commedia Borat 2 e il dramma western Notizie dal mondo con Tom Hanks.

Tra i favoriti della stagione dei premi in termini di sceneggiatura rimasti fuori dalle candidature troviamo i pluripremiati Nomadland e Minari, il Mank di Netflix e in lizza non ci sono film d’animazione tra cui Soul di Pixar.

A seguire trovate tutte le candidature dei WGA Awards 2021 per la categoria cinema e documentari. La cerimonia di premiazione dei WGA Awards 2021 si terrà domenica 21 marzo 2021.

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

“Judas and the Black Messiah” (Warner Bros) – Sceneggiatura di Will Berson e Shaka King, Storia di Will Berson e Shaka King e Kenny Lucas e Keith Lucas

“Palm Springs” (Hulu / Neon) – Sceneggiatura di Andy Siara, Storia di Andy Siara e Max Barbakow “Promising Young Woman” (Focus Features) – Scritto da Emerald Fennell

“Promising Young Woman” (Focus Features) – Scritto da Emerald Fennell
“Sound of Metal” (Amazon Studios) – Sceneggiatura di Darius Marder e Abraham Marder, Storia di Darius Marder e Derek Cianfrance

“Il processo ai Chicago 7” (Netflix) – Scritto da Aaron Sorkin

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA ADATTATA

“Borat – Seguito di film cinema” (Amazon Studios) – Sceneggiatura di Sacha Baron Cohen, Anthony Hines, Dan Swimer, Peter Baynham, Erica Rivinoja, Dan Mazer, Jena Friedman e Lee Kern, storia di Sacha Baron Cohen, Anthony Hines, Dan Swimer e Nina Pedrad, basato sui personaggi creati da Sacha Baron Cohen

“Ma Rainey’s Black Bottom” (Netflix) – Sceneggiatura di Ruben Santiago-Hudson, basata sull’opera teatrale di August Wilson

“Notizie dal mondo” (Universal Pictures) – Sceneggiatura di Paul Greengrass e Luke Davies, basata sul romanzo di Paulette Jiles

“One Night in Miami” (Amazon Studios) – Sceneggiatura di Kemp Powers, basata sull’opera teatrale “One Night in Miami” di Kemp Powers

“La tigre bianca” (Netflix) – Sceneggiatura di Ramin Bahrani, basata sul libro “The White Tiger” di Aravind Adiga

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA PER DOCUMENTARI

“All In: The Fight for Democracy”
(Amazon Studios) – Scritto da Jack Youngelson

“The Dissident” (Briarcliff Entertainment) – Scritto da Mark Monroe e Bryan Fogel

“Herb Alpert Is…” (Abramorama) – Scritto da John Scheinfeld

“Red Penguins” (Universal Pictures) – Scritto da Gabe Polsky

“Totally Under Control” (Neon) – Scritto da Alex Gibney

 

Fonte: Variety