Venezia 2014 - premio Premio Jaeger-LeCoultre per James Franco

Premiato per 'aver segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo'. Premio Jaeger-LeCoultre a James Franco

Dopo aver annunciato il vincitore del Premio Robert Bresson 2014, andato a Carlo Verdone, la Biennale di Venezia ha ufficializzato il nome di colui che si porterà a casa il Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2014. Ovvero James Franco. Fuori Concorso con il film The Sound and the Fury, tratto da William Faulkner, il poliedrico cineasta statunitense tornerà così negli States con un bel riconoscimento, da sempre dedicato a una personalità che abbia segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo.


“James Franco è uno degli autori più versatili e poliedrici della nuova scena americana: attore cinematografico e teatrale, regista, sceneggiatore, produttore, star di soap opera, videoartista e molto altro ancora. Una ‘fabbrica’ d’immaginario culturale che non conosce soste. L’adattamento di romanzi classici della grande letteratura americana, come nel nuovo film da Faulkner presentato a Venezia, è il filo rosso di un lavoro creativo caratterizzato da arditezza, limpidità, coraggio e sicurezza. Valori capaci di trasformare la sue verve onnivora in un’ipotesi di performance art totale, alla cui base ci sono grande curiosità e intelligenza”.

Queste le parole del Direttore della Mostra Alberto Barbera, a cui sono seguite quelle di Daniel Riedo, CEO of Jaeger-LeCoultre:


“Jaeger-LeCoultre è lieta di riconoscere l’originalità creativa di James Franco conferendogli il Premio Glory to the Filmmaker. Dal 1833, Jaeger-LeCoultre è rimasta fedele alle tradizioni dell’orologeria mantenendo al contempo la sua capacità di invenzione nella creazione di autentiche leggende dell’orologeria d’eccellenza. Da quasi una decade, la Maison rende omaggio all’arte e agli artisti legando il suo nome alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Jaeger Le-Coultre è quindi impegnata nella salvaguardia e nella valorizzazione della “settima arte”, una disciplina strettamente affine al mestiere dell’orologeria per la sua creatività e la sua maestria artistica e tecnica”.

Schermata 08-2456878 alle 9.53.53 PM

La consegna del premio a James Franco avrà luogo il 5 settembre 2014 alle ore 14.30 nella Sala Grande (Palazzo del Cinema). A seguire verrà presentato in prima mondiale, Fuori Concorso, il nuovo film scritto, diretto e interpretato dal divo, The Sound and the Fury, in cui Franco interpreta uno dei personaggi principali, Benjii Compson. Al suo fianco troveremo Scott Haze, Tim Blake Nelson, Joey King, Ahna O'Reilly, Seth Rogen e Jon Hamm. Per l'ultimo Mago di Oz cinematografico, lo ricordiamo, sarà un ritorno a Venezia. La sua prima volta come regista e sceneggiatore alla Mostra nel 2011, con Sal (Orizzonti). Infaticabile, alla Biennale Arte dello stesso anno presentò l’installazione di arti visive Rebel (evento collaterale), omaggio al film di Nicholas Ray Rebel Without a Cause. Nel 2012 ha presenziato al Lido come interprete e produttore di Spring Breakers di Harmony Korine (in Concorso). Nel 2013, insaziabile, era alla Mostra come regista e sceneggiatore di Child of God (in Concorso), adattamento dall’omonimo romanzo di Cormac McCarthy, e come interprete di Palo Alto di Gia Coppola (Orizzonti), tratto da una raccolta di racconti dello stesso James Franco.


Jaeger-LeCoultre è per il decimo anno sponsor della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, e per l’ottavo del premio Glory to the Filmmaker. Il premio è stato assegnato negli anni precedenti a Takeshi Kitano (2007), Abbas Kiarostami (2008), Agnès Varda (2008), Sylvester Stallone (2009), Mani Ratnam (2010), Al Pacino (2011), Spike Lee (2012), Ettore Scola (2013).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail