We feed the world: la recensione su Ecoblog



Siamo molto contenti di dar spazio a Michele e alle sue recensioni, che trovate su Ecoblog, perchè l'iniziativa di dar spazio a film-documentari molto importanti che probabilmente non vedremo mai in sala è sembrata a tutti una cosa giusta: sia, ribadisco, per l'importanza di questi film e sia per far pubblicità (sì, avete letto "pubblicità", anche se gratis), chissà che se qualcuna di queste pellicole uscisse al cinema più di qualcuno vada a vederle. Poi ci resta sempre il mulo ovviamente, però...

Iniziamo questa collaborazione con il film We feed the World di Erwin Wagenhofer, pellicola del 2005 che a meno che l'estate prossima non venga ripescata come un prodotto surgelato sarà difficile che abbia una sua distribuzione in sala. Per spiegare di cosa si tratta, Michele parte da una provocazione che di provocazione in realtà non ha un bel niente purtroppo, con una frase ripresa anche nel sito ufficiale del film:
Allo stato attuale la produzione agricola mondiale potrebbe facilmente sfamare 12 miliardi di persone. Da un altro punto di vista, si potrebbe equivalentemente dire che ogni bambino che muore per denutrizione oggi è di fatto ucciso.
Jean Ziegler, UN Special Rapporteur on the Right to Food

Per capire quanto siamo disinformati, per capire come anche noi contribuiamo giorno dopo giorno a far sì che vengano dette frasi del tipo "l'acqua non è un diritto umano ma un bene commercializzabile" (pazzesco!!!) e per andare al di là delle cosette che per noi sono fin troppo normali, cliccate qui per leggere interamente la recensione di Michele.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO