E' morto Mauro Vestri, attore nella saga di Fantozzi

E' scomparso a 77 anni l'attore Mauro Vestri apparso in "Amici miei" e nei film di "Fantozzi".

E' scomparso in solitudine nella sua casa di Roma all'età di 77 anni Mauro Vestri, attore noto ai più per una delle scene più famose della saga di Fantozzi, in cui l'attore nei panni del direttore Professor Guidobaldo Maria Riccardelli, cinefilo appassionato di cinema d'essai e responsabile del cineforum aziendale, costringeva il Ragioner Ugo e i suoi colleghi a sorbirsi una serata di cinema impegnato con la terrificante e interminabile opera russa "La corazzata Kotiomkin", diciotto bobine che scateneranno il mite ragioniere che in un catartico momento liberatorio griderà la mitica frase che molti di noi hanno pronunciato con lui: "per me la corazzata Potemkin è...una cagata pazzesca!" a cui seguiva standing ovation e novantadue minuti di applausi.

Vestri era un caratterista di talento veterano della commedia all'italiana, la sua corposa filmografia che ha inizio con l'esordio nel 1971 con Il provinciale di Luciano Salce attraversa tre decenni con gli anni '70 che lo vedono recitare in Amici miei (1975), Il secondo tragico Fantozzi (1976) e alcuni polizieschi come Milano calibro 9 (1972), Il cittadino si ribella (1974) e Mark il poliziotto spara per primo (1975).

Gli anni '80 lo vedono nel cast dell'Eccezzziunale... veramente (1982) di Diego Abatantono mentre gli anni '90 includono ruoli in Pierino torna a scuola (1990) e Fantozzi - Il ritorno (1996). L'ultimo ruolo di Vestri lo ha visto recitare in Fantozzi 2000 - La clonazione, decimo e ultimo capitolo della saga comica di Paolo Villaggio.

Sulla morte di Vestri la procura di Roma ha aperto un fascicolo poiché dallo stato del corpo la morte dovrebbe risalire a diverse settimane fa e i pm ipotizzano che l'attore si sia tolto la vita farmaci per lo stato d'abbandono in cui versava. L'ipotesi di reato è induzione al suicidio.

 

Filmografia


e-morto-mauro-vestri-attore-nella-saga-di-fantozzi.jpg

Il provinciale, regia di Luciano Salce (1971)
Decameron proibitissimo (Boccaccio mio statte zitto), regia di Franco Martinelli (1972)
Canterbury proibito, regia di Italo Alfaro (1972)
Milano calibro 9, regia di Fernando Di Leo (1972)
Valeria dentro e fuori, regia di Brunello Rondi (1972)
La schiava io ce l'ho e tu no, regia di Giorgio Capitani (1972)
Ingrid sulla strada, regia di Brunello Rondi (1973)
C'era una volta questo pazzo pazzo West, regia di Vincenzo Matassi (1973)
Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia, regia di Luca Davan (1973)
Il cittadino si ribella, regia di Enzo G. Castellari (1974)
La mafia mi fa un baffo, regia di Riccardo Garrone (1974)
L'erotomane, regia di Marco Vicario (1974)
Anno uno, regia di Roberto Rossellini (1974)
Amici miei, regia di Mario Monicelli (1975)
Il giustiziere di mezzogiorno, regia di Mario Amendola (1975)
Il cav. Costante Nicosia demoniaco ovvero: Dracula in Brianza, regia di Lucio Fulci (1975)
La donna della domenica, regia di Luigi Comencini (1975)
Mark il poliziotto spara per primo, regia di Stelvio Massi (1975)
Il padrone e l'operaio, regia di Steno (1975)
Nina, regia di Vincente Minnelli (1976)
Basta che non si sappia in giro, regia di Luigi Comencini, Nanni Loy e Luigi Magni (1976)
La cameriera nera, regia di Mario Bianchi (1976)
Il secondo tragico Fantozzi, regia di Luciano Salce (1976)
Il mostro, regia di Luigi Zampa (1977)
Casanova & Co. (1977)
Maschio latino... cercasi, regia di Giovanni Narzisi (1977)
Quel maledetto treno blindato, regia di Enzo G. Castellari (1978)
Voglia di donna, regia di Franco Bottari (1978)
Libidine, regia di Raniero Di Giovanbattista (1979)
L'insegnante al mare con tutta la classe, regia di Michele Massimo Tarantini (1979)
Ciao nì!, regia di Paolo Poeti (1979)
Letti selvaggi, regia di Luigi Zampa (1979)
Baila guapa, regia di Al Midweg (1979)
Con la zia non è peccato (1980)
Eccezzziunale... veramente, regia di Carlo Vanzina (1982)
Il male oscuro, regia di Mario Monicelli (1990)
Pierino torna a scuola, regia di Mariano Laurenti (1990)
Una donna da guardare, regia di Michele Quaglieri (1990)
Fantozzi - Il ritorno, regia di Neri Parenti (1996)
Double Team - Gioco di squadra (Double Team), regia di Tsui Hark (1997)
In principio erano le mutande, regia di Anna Negri (1999)
Fantozzi 2000 - La clonazione, regia di Domenico Saverni (2000)

 

Fonte: Corriere.it / Liberoquotidiano.it

  • shares
  • +1
  • Mail