Snow Piercer: il nuovo progetto di Bong Joon-ho

Presentando il suo ultimo, acclamato Mother a Cannes, il grande Bong Joon-ho aveva già confermato che il suo nuovo film sarebbe stato l’adattamento del fumetto francese Le Transperceneige di Jacques Lob e Jean-Marc Rochette. Un film che il regista coreano avrebbe voluto girare anche prima di The Host, ma che solo oggi riuscirà a dirigere.

Presentando il suo ultimo, acclamato Mother a Cannes, il grande Bong Joon-ho aveva già confermato che il suo nuovo film sarebbe stato l’adattamento del fumetto francese Le Transperceneige di Jacques Lob e Jean-Marc Rochette. Un film che il regista coreano avrebbe voluto girare anche prima di The Host, ma che solo oggi riuscirà a dirigere.

Storia di una sorta di “Arca di Noè” dove l’arca è sostituita da un treno, Snow Piercer (questo il titolo definitivo della pellicola) aggiungerà una personale visione al filone dei film (post)apocalittici o catastrofici, in questo periodo decisamente variegato grazie a pellicole come 2012 (Emmerich), The Road (Hillcoat) o il recentemente annunciato Planet Melancholia (von Trier).

Il mondo è completamente coperto da ghiaccio e neve. Un gruppo di sopravvissuti finisce su un treno che ha vagoni suddivisi per classi, rappresentanti un microcosmo della società umana: l’ultimo vagone, infatti, “ospita” persone che vivono in miseria. Tutti dovranno lottare per la sopravvivenza. Anche gli uni contro gli altri. Non sarà solo un film spettacolare, come ci si aspetterebbe da un grande regista come Bong, anche se gli effetti speciali non mancheranno; ma più che altro, giustamente, Snow Piercer sarà un film sulla natura umana messa a dura prova da situazioni estreme.

Prodotto da Park Chan-wook, il film verrà scritto il prossimo anno, girato probabilmente nel 2011, per un’uscita in sala nel 2012.

Fonte: Collider

Ultime notizie su Film Orientali

Tutto su Film Orientali →