Box Office storico negli States: Avatar stupefacente tocca quota 615 milioni di dollari in tutto il mondo

Box Office storico negli States: Avatar stupefacente tocca quota 212 milioni di dollari

Un weekend storico. Si chiude così per il box office americano un 2009 da record, con oltre 10 miliardi di dollari incassati e ben 264,152,000 dollari raccolti negli ultimi 3 giorni. Disintegrato il record precedente, che apparteneva al weekend 18/20 luglio 2008, con 253 milioni di dollari. Mai si era arrivato a tanto! Tutto questo grazie ad una serie di uscite che hanno letteralmente trascinato gli americani al cinema. A stupire, per la clamorosa tenuta, è Avatar di James Cameron! Dopo i 77 milioni di dollari raccolti il fine settimana passato, il kolossal ne ha incassati altri 75 (secondo le previsioni, ed attenzione perchè potrebbe crollare il record de Il Cavaliere Oscuro, con 75,166,466 dollari al 2° weekend di programmazione), perdendo appena il -2.6% sugli incassi! 21,701 dollari la media per sala, per un totale di 212,268,000 dollari portati a casa in 10 giorni (che diventano 468 615 worldwide). Da lunedì a domenica Avatar ha incassato, giorno per giorno, 24 milioni di dollari, 16, 16, 16, 11, 23, 28 e 23 milioni di dollari, segno di un passaparola clamorosamente positivo e di una tenuta settimanale pazzesca. Titanic al suo 2° weekend (natalizio anche in quel caso, era il 26–28 dicembre 1997) incassò 35,455,673 dollari, arrivando così a quota 88,425,009 dollari. Avatar l'ha più che doppiato. Dove potrà arrivare?

Al secondo posto esordisce Sherlock Holmes di Guy Ritchie, ottimo con ben 65,380,000 dollari raccolti in appena 3 giorni (praticamente quanto fece Quantum of Solace). Di 18,000 dollari la media per sala, per un franchise che parte così in quarta, assicurandosi il sequel in 72 ore e facendo suo il record del miglior 25 dicembre di sempre (con 24,775,000 dollari... chi lo segue? Avatar!). Medaglia di bronzo per Alvin Superstar 2, comunque straordinario con i suoi 77 milioni di dollari incassati in appena 5 giorni, di cui 50 nel weekend. Ottima 4° posizione anche per It's Complicated, la commedia con Meryl Streep protagonista, capace di raccimolare 22 milioni di dollari in un weekend, seguita da Tra le Nuvole, che vola dall'8° al 4° posto con 24 milioni di dollari in tasca.

6° posizione per l'incredibile The Blind Side, capace addirittura di guadagnare rispetto al weekend passato (+17.1%, 6° weekend in sala), toccando quota 184 milioni di dollari, seguito da La Principessa e il Ranocchio, che perde solo il 28,7% degli incassi, agguantando i 64 milioni di dollari. Non tutti ridono però, visto il deludente salto in avanti di Nine, lanciato il 1,412 sale, dopo la release limitata di 7 giorni fa. Il musical di Marshall, infatti, si è dovuto accontentare di 5 milioni e mezzo di dollari (ne è costati 80), con una media per sala di 3,926 dollari. Chicago, con poco più di 600 copie a disposizione, esordì con 8 milioni di dollari, per poi chiudere a 170. Che in casa Weinstein si stiano iniziando a preoccupare? A seguire troviamo Invictus, 23 milioni di dollari, New Moon, 281 milioni di dollari, A Christmas Carol, 136 milioni di dollari, e Old Dogs, arrivato ai 46 milioni di dollari. Da segnalare, infine, l'uscita in 4 sale di Parnassus, capace d'incassare 130,000 dollari. Weekend di zero uscite il prossimo, con Avatar pronto a spiccare nuovamente il volo... oppure no?

  • shares
  • Mail
40 commenti Aggiorna
Ordina: