• Film

Metro-Goldwyn-Mayer intende ancora giocarsi la carta James Bond

Non è per niente gratificante riportare simili notizie (o meglio, parte di queste), ma purtroppo così stanno le cose. La Metro-Goldwyn-Mayer è ancora a un passo dal definitivo tracollo. Anche se è da tempo che i reiterati dissesti finanziari pongono costantemente in bilico le sorti del noto studio, adesso si sta cercando di porre un


Non è per niente gratificante riportare simili notizie (o meglio, parte di queste), ma purtroppo così stanno le cose. La Metro-Goldwyn-Mayer è ancora a un passo dal definitivo tracollo. Anche se è da tempo che i reiterati dissesti finanziari pongono costantemente in bilico le sorti del noto studio, adesso si sta cercando di porre un freno a questa sciagurata situazione. Tra le misure che verranno approntate non appena si disporrà di un capitale degno di tale nome, una delle prime sarà quella di tornare su 007.

Attualmente la faccenda è piuttosto complessa, con la società che ha presentato richiesta di bancarotta, nonché protezione dai creditori presso il tribunale fallimentare di Manhattan. Tuttavia dopo essere riuscita a dirimere la questione Lo Hobbit (o almeno, così sembra), il primo progetto su cui si tornerà sarà Bond 23, le cui riprese sono state tristemente interrotte qualche mese fa.

Il prossimo film sulla spia segreta britannica più famosa al mondo dovrebbe quindi approdare nelle sale entro il 2012. Quanto ai nomi, al momento sono gli stessi di quando il progetto fu interrotto. Daniel Craig dovrebbe ancora una volta interpretare James Bond, e Sam Mendes appare confermato alla regia. Si vocifera pure la presenza si Rachel Weisz nei panni di un ‘cattivo’, ma ancora è davvero presto per dirlo. Speriamo solo che questo film, alla fine, si faccia davvero.