La statua di RoboCop a Detroit prende forma

Il raggiungimento dei 50.000$ richiesti da Detroit Needs RoboCop per realizzare una statua del poliziotto cibernetico da piazzare in quel di Detroit ha di fatto dato il via alla creazione vera e propria dell’opera, sulla quale io9 offre alcune interessanti novità che i fan di RoboCop non vorranno perdersi. Il sito web ha infatti raggiunto


Il raggiungimento dei 50.000$ richiesti da Detroit Needs RoboCop per realizzare una statua del poliziotto cibernetico da piazzare in quel di Detroit ha di fatto dato il via alla creazione vera e propria dell’opera, sulla quale io9 offre alcune interessanti novità che i fan di RoboCop non vorranno perdersi.

Il sito web ha infatti raggiunto le menti dietro l’iniziativa di crowdfunding Detroit Needs RoboCop, ottenendo indicazioni su quella che sarà la statua vera e propria, sul possibile luogo nella città americana dove verrà sistemata e tanti altri aspetti riguardanti la creazione della scultura. Il modello della statua di RoboCop proverrebbe da una versione del costume appartenente alla prima pellicola, elaborata da Fred Barton Productions per ben cinque anni e quindi dettagliata in modo praticamente maniacale: la posa in cui il ciberpoliziotto verrà immortalato sarà quella classica (“eroica e pronta al servizio della collettività”) con la maschera indossata, definita come parte integrante di RoboCop al punto che una statua senza essa sarebbe “come una statua di Superman senza mantello”.

Per quanto riguarda il luogo in cui la statua verrà sistemata, ci sarebbe ancora da fare i conti con il processo burocratico legato alle donazioni per la città: l’intenzione sarebbe comunque quella di mettere l’opera in un posto di Detroit che possa effettivamente dare risalto a RoboCop, dando un importante segnale anche per il turismo in una città attualmente di fronte a una grandissima crisi anche da questo punto di vista. All’iniziativa avrebbero nel frattempo partecipato anche alcuni membri del cast originale del film, anche se dal regista Paul Verhoeven non sarebbero arrivati commenti in merito.

Per tutte le altre informazioni sulla statua di RoboCop per Detroit vi rimando all’intervista integrale. Ma nel frattempo da eventuali fan di RoboCop vi faccio una domanda: potrebbe la realizzazione dell’opera spingervi a visitare Detroit, un po’ come quella di Rocky a Philadelphia?

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →