MIBAC, film di interesse culturale 2013: da Il ragazzo invisibile a Tempo instabile con probabili schiarite

Tra i film che hanno ottenuto il riconoscimento di interesse culturale figurano anche gli editi Le passe e Benvenuto presidente.

Ieri vi abbiano dato notizia della decisione del governo di rinnovare il Tax Credit, ma non ci siamo ancora occupati dei film che il Mibac, Ministero dei beni e delle attività culturali, ha deciso di riconoscere come di interesse culturale e, di conseguenza, papabili ad ottenere un eventuale finanziamento.

La graduatoria stilata alla fine della prima sessione del 2013 in base al valore del soggetto e della sceneggiatura è la seguente:

1) Il ragazzo invisibile, di Gabriele Salvatores (film che annovera nel cast Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio, e può già contare sul contributo della Friuli Venezia Giulia Film Commission)

2) Le passe, di Asghar Farhadi (film che vinto, grazie a Berenice Bejo, il premio come migliore attrice al Festival di Cannes 2013).

3) Noi 4, di Francesco Bruni (film con Ksenia Rappoport, Fabrizio Gifuni, Lucrezia Guidone e Francesco Bracci).

4) L’intrepido, di Gianni Amelio (film con Antonio Albanese, in concorso al Festival di Venezia 2013)

5) La mia classe, di Daniele Gaglianone (film con Valerio Mastrandrea, presente alle Giornate degli autori del Festival di Venezia 2013).

6) La regina delle nevi, di Carlo Mazzacurati (film con Isabella Ragonese e Valerio Mastrandrea, finanziato dal Trentino Film Commission).

7) I nostri ragazzi, di Ivano De Matteo.

8) La buca, di Daniele Ciprì.

9) Che strano chiamarsi Federico!, di Ettore Scola (film ritratto di Federico Fellini creato in occasione del ventennale della morte del regista; fuori concorso al Festival di Venezia 2013)

10) Midnight Sun – Sole di mezzanotte, di Roger Spottiswoode e Brando Quilici (film HD Prodctions costato poco meno di 3 milioni di euro).

11) Benvenuto Presidente, di Riccardo Milani. (film che ha incassato 8,5 milioni di Euro)

12) Monte, di Amir Naderi.

13) Tempo instabile con probabili schiarite, di Marco Pontecorvo.

Non hanno ottenuto il riconoscimento di interesse culturale: Neve di Stefano Incerti, Uomini e cani di Fabrizio Cattani, Tre Terzi di Dario Baldi, A chi tocca, tocca! di Cinzia Torrini, Le scarpe strette di Leone Pompucci, Haiku di Davide Manuli, La corsa di Franco Bernini e Troppo bella per vivere di Aurelio Grimaldi.

Sono stati rinviati alla prossima sessione: I principianti di Claudio Cupellini, Incompresa di Asia Argento, La prigione di Bobbio di Marco Bellocchio, La scelta di Michele Placido, Non dimenticar di Cristina Comencini, The Missing Paper di Renzo Martinelli e Pizza e datteri di Fariborz Kamikari.

  • shares
  • Mail