Oscar 2014: La grande bellezza in corsa per l'Italia

La faccia e l'anima della capitale seducente e deprimente portata al cinema con La Grande bellezza di Paolo Sorrentino è il candidato italiano agli Oscar 2014.

Dopo quasi 7 milioni di euro incassato solo al botteghino italiano, La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino accolta con grande entusiasmo dalla critica internazionale di Cannes e dalla stampa estera inglese, è il film italiano favorito anche dai bookmakers, scelto per rappresentare l'Italia agli Academy Awards.

Dobbiamo aspettare il 16 gennaio 2014 per le nomination della cinquina in lizza per l’Oscar come Miglior Film in lingua straniera, ma la "La grande bellezza", superfarovita per molti anche grazie alla stima nutrita dagli americano per Sorrentino, e quel 91% di recensioni positive riportate da RottenTomatoes per il film distribuito con il titolo di The Great Beauty, per ora ha già battuto le sue concorrenti italiane, distribuite tra il 1 ottobre 2012 e il 30 settembre 2013.

La Grande Bellezza già preferita al Miele di esordio della Golino, alla Razza bastarda di Alessandro Gassman, Salvo di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, Viaggio sola di Maria Sole Tognazzi, Viva la libertà di Roberto Ando' e il thriller horror Midway tra la vita e la morte di John Real, nome d'arte del giovane regista siciliano Giovanni Marzagalli che abbiamo appena intervistato.

La Commissione di Selezione per il film italiano da candidare all’Oscar istituita dall’ANICA, su invito della “Academy of Motion Picture Arts and Sciences”, riunita davanti a un notaio e composta da Nicola Borrelli, Martha Capello, Liliana Cavani, Tilde Corsi, Caterina D’Amico, Piera Detassis, Andrea Occhipinti e Giulio Scarpati ha designato “La Grande bellezza” di Paolo Sorrentino, a rappresentare il cinema italiano alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua non inglese.

Aspettando le nomination c'è tutto il tempo per tornare a contemplare la "Grande Bellezza" della città eterna e decadente che ha già sedotto una folla eclettica di ammiratori, e riscattato quella mancata candidatura de Il divo, cominciando a pregustare la cerimonia di consegna dell’86esimo premio Oscar, programmata per domenica 2 marzo 2014.

  • shares
  • Mail