Cosmopolis: cronache dal nuovo millennio

Cosmopolis: cronache dal nuovo millennio

Crash, Il pasto nudo, A History of Violence: quando non "partorisce" incubi personali David Cronenberg stupisce anche quando realizza adattamenti impossibili di opere altrui. Romanzi underground, graphic-novel e oggi l'opera-culto di Don DeLillo, Cosmopolis, che già nel titolo sembra annunciare una svolta "epocale" nella sua filmografia. Cinema cerebrale come pochi oserebbero fare oggi, mutante come le donne di Inseparabili e radicale nel suo essere ostinatamente anti-hollywoodiano. Un film imprescindibile qualsiasi saranno le reazioni di Cannes e nel mondo. Per chi scrive è già Palma d'Oro per il coraggio. A proposito: avete letto la nostra recensione?

Cosmopolis: cronache dal nuovo millennio

  • shares
  • Mail