Pacific Rim 2 sempre più probabile, grazie al successo in home video

Il successo di Pacific Rim spinge il sequel verso la realizzazione: ottimi i risultati in home video.

Che Guillermo del Toro sia già al lavoro per scrivere la sceneggiatura di Pacific Rim 2 è una cosa che sappiamo ormai da alcuni mesi. Ci eravamo infatti lasciati a ottobre, quando il regista affermò che la decisione per il sequel del proprio film era "al di sopra del suo stipendio", lasciando quindi la decisione finale alle menti di Legendary Pictures.

Archiviato con estremo successo l'arrivo di Pacific Rim nel mercato home video, è stato proprio il CEO di Legendary, Thomas Tull a tornare sull'argomento legato alla realizzazione della nuova pellicola, aprendo una strada che sembra essere sempre più larga:

"Amiamo essere in affari con Guillermo e francamente, guardando al film, abbiamo fatto meglio del primo X-Men, meglio di Batman Begins, il nostro primo film, meglio di Superman Returns, Fast and Furious, Star Trek - per un film che era una proprietà intellettuale originale, quanto abbiamo realizzato è estremamente buono.

Siamo arrivati sopra i 400 milioni di dollari in tutto il mondo e sia le vendite home video, sia quelle del merchandise sono andate ben al di sopra delle aspettative, quindi sembra che i fan abbiano amato il [suo] mondo. Ci siederemo quindi con Guillermo e, se saremo d'accordo nel vedere un film che abbia un qualcosa da dire, saremo certamente aperti nei suoi confronti."

La partenza negli Stati Uniti non fu buonissima per Pacific Rim, in grado d'incassare poco più di 100 milioni a fronte dei 190 spesi per la sua realizzazione. Secondo i dati di Box Office Mojo, però, ci ha pensato il mercato internazionale ad aggiungere ben 309 milioni di dollari, permettendo la raccolta di un bel gruzzolo al quale sommare le entrate relative a home video e gadget di vario tipo. Incrociamo le dita.

pacific rim primo trailer

Via | Darkhorizons.com


    “Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita”.
  • shares
  • Mail