WA! Japan Film Festival 2014: date e programma

A Firenze (8-11 maggio) e per la prima volta a Milano (13-15 maggio) si terrà la quarta edizione del WA! Japan Film Festival 2014

WA-Japan-Film-Festival

Chiamiamo a raccolta i nippofili sparsi per la Penisola (o per lo meno lungo il Nord Italia) per quella che rappresenta una delle iniziative più interessanti e di pregio all’interno del panorama a tema. Partirà domani, infatti, il WA! Japan Film Festival 2014, manifestazione giunta alla sua quarta edizione. Un tempo nota come Rassegna di Cinema Giapponese Firenze, trattasi di un evento che nell’arco del tempo si è ampliato e che, nonostante lo stop forzato dovuto alla tragedia che colpì il Giappone nel 2011, già a partire da quest’anno presenta un sostanziale cambiamento.

Firenze infatti non sarà la sola città ad ospitarlo, bensì, per la prima volta in assoluto, il WA! Japan Film Festival si terrà anche a Milano. Rassegna che tuttavia non si svolgerà in contemporanea e tra le due città vi saranno anche alcune differenze, debitamente riportate in fondo all’articolo. L'inizio delle danze è fissato a domani, 8 maggio, sino a domenica 11 nel capoluogo toscano presso il Cinema Odeon; mentre in quello lombardo i battenti verranno aperti il 13, fino al 15 maggio, presso l’Auditorium San Fedele ed il Cinema Apollo.

Un evento culturale grossomodo a 360°, visto che il Cinema non sarà l’unico medium toccato. Il WA! include anche altre componenti di rilievo nell’ambito della cultura giapponese, dai manga all’artigianato. Ricorre in tal senso l’obbligo di citare un’ulteriore iniziativa, ossia quella di coinvolgere realtà locali nel territorio giapponese con le quali è stato instaurato un gemellaggio, che quest’anno coinvolge la cittadina di Takaoka, celebre per la bravura dei suoi artigiani e la produzione di oggetti in metallo, nonché la città di Kagoshima, conosciuta come la Napoli del Giappone per il suo clima mite e la skyline del vulcano Sakurajima sullo sfondo.

Prima di lasciarvi al programma della manifestazione, tanto a Firenze quanto a Milano, di seguito vi segnaliamo alcuni riferimenti utili. Quanto ai prezzi, si tratta di 3 euro per singolo spettacolo e di 25 euro per l’abbonamento.

www.wajapanfilmfest.it
facebook.com/wajapanfilmfest
twitter.com/wajapanfilmfest

Programma WA! Japan Film Festival 2014
Firenze 8-11 maggio / Milano 13-15 maggio

FIRENZE

Giovedì 8 maggio - Cinema Odeon

Ore 20.30 - Serata inaugurale
Suzu monochrome di Seiichi Hishikawa (Jap 2013, 23') v.o giapponese sott. It / eng. sub
alla presenza del regista
a seguire
Abita di Shoko Hara, Paul Brenner (Giappone, Germania 2013, 4') senza dialoghi
Rokugatsudou no Sanshimai di Kiyoshi Sasabe (Giappone, 2013, 104') v.o. giapponese, sott. it.
Una pasticceria a gestione familiare rischia il fallimento a causa di un nuovo centro commerciale. I genitori divorziati vivono ancora insieme per gestire il negozio mentre le figlie, due divorziate e una coinvolta in una tresca amorosa, tentano di aiutare a risollevare il negozio creando un nuovo dolce per la festa estiva di Rokugatsudou. Sarà il modo per riscoprire i legami affettivi che li legano...
Anteprima internazionale alla presenza del regista e dell'attore Seishiro Nishida

Venerdì 9 maggio - Cinema Odeon

Ore 16.30
Sapporo Short /1 Cycloid (Giappone, 2013, 4') senza dialoghi
a seguire
The Little House / Chiisai Ouchi di Yoji Yamada (Giappone, 2014, 136') v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Presentato all’ultima Berlinale, opera di Yoji Yamada è stata premiata con l’Orso d’argento per la migliore attrice ad Haru Kuroki. Leggendo alcuni vecchi quaderni il giovane Takeshi scopre il passato della zia Taki quando lavorava come cameriera presso la famiglia Hirai. Mentre su tutto il Giappone aleggia lo spettro della Seconda Guerra Mondiale, la giovane sarà la testimone della storia d'amore che si svilupperà tra la signora Hirai e un giovane collega del marito, ospite sotto il tetto della “piccola casa”.
Anteprima italiana

Ore 20.00
Sapporo Short /2 My socks (Giappone, 2012, 7') senza dialoghi
a seguire
Soul Flower Train di Hiroshi Nishio (Giappone, 2013, 97') v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Da un manga del 2008 di Robin Nishi, Soul Flower Train racconta dell'epopea del pensionato Amamoto che parte per Osaka alla ricerca della figlia che non vede da anni e di cui conserva solo una vecchia fotografia. Dopo essere stato derubato fa la conoscenza di Akane, una giovane ragazza che lo accompagnerà in giro per la città tra locali di videogiochi e strip club. Sarà l'occasione per trovare sua figlia e aiutare la giovane Akane nei suoi problemi.
Anteprima italiana alla presenza del regista

Ore 22.30
Why Don't You Play in Hell? / Jigoku de naze warui di Shion Sono (Giappone, 2013, 129') v.o giapponese, sott. it./eng. sub
Il boss mafioso Mutoh decide di produrre un film per avverare il sogno della moglie in prigione: far diventare la figlia una star. Il giovane Hirata viene assunto come regista ma presto nella produzione del film si infiltrerà il boss Ikegami, avversario di Mutoh innamorato però della figlia. Le riprese del film non andranno come sperato... (recensione da Venezia 2013)

Sabato 10 maggio - Cinema Odeon

Ore 15.00
Tamako in Moratorium di Nobuhiro Yamashita (Giappone, 2013, 78') v.o giapponese, sott. it./eng. sub
Tratto dalla webserie di Music On! TV, uno sguardo intelligente sul problema dei neet, giovani che non studiano ma che non si impegnano nemmeno nella ricerca di un lavoro. Tamako si è laureata alla prestigiosa università di Tokyo. Incapace di trovare lavoro, si trova obbligata a tornare a vivere insieme al padre a Kofu. Qui passa le sue giornate chiusa in camera mangiando e dormendo. Col passare delle stagioni farà piccoli passi fuori dalla sua stanza.

Ore 17.00
Japan Media Arts Short Selection /1 (Giappone, 33') v.o giapponese, eng. sub
a seguire alle 17.30
Musashino-sen No Shimai di Jun'ichi Yamamoto (Giappone, 2012, 91') v.o. giapponese, sott. it.
Tratto dal manga di Yukiwo. Due sorelle, Ran e Pandora, vivono spensieratamente la loro vita in un lussuoso appartamento nel centro di Tokyo. Pandora decide di trovarsi un lavoro finendo come cameriera in un maid café. Il rapporto tra le due comincia a incrinarsi mentre Ran si ostina a vivere la propria vita piena di lussi e Pandora si appassiona sempre più al proprio lavoro.
Anteprima internazionale

Ore 20.00
Sapporo Short /3 Wee Willie Winkie (Giappone, 2013, 7') senza dialoghi
a seguire
The Great Passage / Fune wo amu di Yuya Ishii (Giappone, 2013, 133'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Pellicola prescelta dal Giappone per concorrere agli Oscar nella categoria del Miglior Film Straniero, racconta la storia di Mistuya Majime, curatore di un nuovo dizionario che si troverà confrontato con un singolare gruppo di personaggi. Oltre alla giornaliera lotta con i vocaboli Majime si scontra anche con l'amore che prova per la nipote della sua affittuaria. Proprio lui che lavora ogni giorno con le parole non riesce a trovare quelle giuste per dichiararsi.
Anteprima italiana

Ore 22.30
HK: Forbidden Super Hero di Yuichi Fukuda (Giappone, 2013, 105'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Tratto dal manga di Keishu Ando, il film racconta la storia dello studente delle superiori Kyosuke Shikijo, talentuoso membro del club di arti marziali animato da un forte senso per la giustizia. Kyosuke nasconde però un segreto: indossando un paio di mutandine femminili sul viso di trasforma in Hentai Kamen, guadagnando incredibili poteri. Riuscirà Kyosuke a salvare la compagna di classe Aiko dalle sconce attenzioni del professor Towatari e finalmente guadagnarsi il suo amore?
Anteprima italiana

Domenica 11 maggio - Cinema Odeon

Ore 15.00
Lupin III vs. Detective Conan: The Movie di Hajime Kamegaki (Giappone, 2013, 108') v.o giapponese, sott. it.
Il film di Hajime Kamegaki, regista di Naruto Shippuden, fa incontrare nuovamente due importanti personaggi dei fumetti, il ladro Lupin III, nato dal manga di Monkey Punch, e il piccolo detective Conan. Dopo l'arrivo di una lettera del famoso Lupin III, in cui dichiara che ruberà il prezioso Zaffiro Ciliegia, il giovane Detective Conan si mette sulle tracce del ladro e della sua squadra.
Anteprima internazionale

Ore 17.00
Japan Media Arts Selection /2 (Giappone, 36') v.o giapponese, eng. sub
a seguire alle ore 17.30
Gothic Lolita Battle Bear / Nuigulumar Z di Noboru Iguchi (Giappone, 2013, 97') v.o giapponese, sott. it./eng. sub
Dal regista di Dead Sushi una nuova esilarante opera che unisce ancora una volta il cinema dell'orrore a quello comico, come solo Noburo Iguchi riesce a fare. Yumeko è un'appassionata di moda gothic lolita. Seguendo gli ordini del suo orsacchiotto di pezza parlante, Busuke, la ragazza si trasforma in Nuigulumar Z per combattere il malvagio Takeshi che vuole conquistare il mondo con il suo esercito di zombie.
Anteprima italiana

Ore 20.00
Sapporo Short /4 How do you get in"Outside"?/Matou (Giappone, 2011, 8') senza dialoghi
a seguire
Pecoross' Mother and Her Days / Pekorosu no Haha ni Ai ni Iku di Azuma Morisaki (Giappone, 2013, 113'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Tratto dal manga di Yuichi Okano, vincitore di un premio al merito al Japan Cartoonist Award del 2013, racconta giorno per giorno l'esperienza autobiografica dell'autore, occupato ad accudire la madre malata di demenza senile. Un viaggio che esplora una tematica alquanto problematica in Giappone, uno dei paesi con la più alta percentuale di persone di età avanzata , tra momenti di grande commozione e alcuni di grande comicità.
Anteprima europea

Ore 22.30
Miss ZOMBIE di Sabu (Giappone, 2013, 85'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
In un futuro non troppo lontano gli zombie sono diventati una realtà ma l'umanità ha superato la crisi e quest'ultimi sono stati fagocitati dalla società. In questo strano futuro, una coppia benestante decide di prendere una zombie come governante. Nonostante la famiglia si sforzi di trattarla come un essere umano, le reazioni degli abitanti del villaggio sono estreme e spesso violente. Dopo un incidente la non morta Sara comincerà a riacquistare dei barlumi di umanità mentre le persone intorno a lei sembrano perderla.
Anteprima italiana

MILANO

Martedì 13 maggio - Auditorium San Fedele

Ore 18.30
Yuto-kun ga Iku di Ryo Higuchi, Aya Otawa (Giappone, 2014, 50') v.o giapponese, sott. it.
Ispirato dal giocatore giapponese in stanza all'Inter, Yuto Nagatomo, arriva un mediometraggio tratto dall'omonima serie animata. Davanti a Yuto che gioca per una squadra italiana arriva un rivale veramente forte. Per sconfiggerlo Yuto intraprenderà un nuovo viaggio per allenarsi. Alla ricerca di un leggendario ex-calciatore conoscerà un misterioso anziano che dice di conoscere il calciatore.
Anteprima mondiale alla presenza del giocatore Yuto Nagatomo

Ore 20.30
Suzu di Seiichi Hishikawa (Jap 2013, 23') v.o giapponese, sott. ita
alla presenza del regista
a seguire
Abita di Shoko Hara, Paul Brenner (Giappone 2013, 4')
Pecoross' Mother and Her Days / Pekorosu no Haha ni Ai ni Iku di Azuma Morisaki (Giappone, 2013, 113'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Tratto dal manga di Yuichi Okano, vincitore di un premio al merito al Japan Cartoonist Award del 2013, racconta giorno per giorno l'esperienza autobiografica dell'autore, occupato ad accudire la madre malata di demenza senile. Un viaggio che esplora una tematica alquanto problematica in Giappone, uno dei paesi con la più alta percentuale di persone di età avanzata , tra momenti di grande commozione e alcuni di grande comicità.
Anteprima europea

Mercoledì 14 maggio - Cinema Apollo

Ore 13.30
Soul Flower Train di Hiroshi Nishio (Giappone, 2013, 97') v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Da un manga del 2008 di Robin Nishi, Soul Flower Train racconta dell'epopea del pensionato Amamoto che parte per Osaka alla ricerca della figlia che non vede da anni e di cui conserva solo una vecchia fotografia. Dopo essere stato derubato fa la conoscenza di Akane, una giovane ragazza che lo accompagnerà in giro per la città tra locali di videogiochi e strip club. Sarà l'occasione per trovare sua figlia e aiutare la giovane Akane nei suoi problemi.
Anteprima italiana

Ore 15.20
The Great Passage / Fune wo amu di Yuya Ishii (Giappone, 2013, 133'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Pellicola prescelta dal Giappone per rappresentarlo agli Oscar nella categoria del Miglior Film Straniero, racconta la storia di Mistuya Majime, un eccentrico impiegato con un grande talento per le lingue straniere. Diventato improvvisamente curatore di un nuovo dizionario si troverà confrontato con un singolare gruppo di personaggi tra cui l'esperto di linguaggio moderno Nishioka. Oltre alla giornaliera lotta con i vocaboli Majime si scontra anche con l'amore che prova per la nipote della sua affittuaria. Proprio lui che lavora ogni giorno con le parole non riesce a trovare quelle giuste per dichiararsi.
Anteprima italiana

Ore 17.45
Lupin III vs. Detective Conan: The Movie di Hajime Kamegaki (Giappone, 2013, 108') v.o giapponese, sott. it
Il film di Hajime Kamegaki fa incontrare nuovamente due importanti personaggi dei fumetti, il ladro Lupin III, nato dal manga di Monkey Punch, e il piccolo detective Conan, creato dal mangaka Gosho Aoyama. Dopo l'arrivo da parte del famoso ladro Lupin III di una lettera in cui dichiara che ruberà il prezioso Zaffiro Ciliegia, il commissario Zenigata insieme al detective Meguro si muovono per arrestare Lupin. Nel frattempo in Giappone il giovane Conan si accorge che tra gli organizzatori del concerto del famoso idol Emilio si nascondono i membri della banda di Lupin III.
Anteprima internazionale

Ore 20.00
The Ravine of Goodbye / Sayonara keikoku di Tatsushi Omori (Giappone, 2013, 117') v.o giapponese, sott. it.
Dopo l'omicidio di una bambina, la madre Satomi viene arrestata. Presto la polizia scopre che la donna aveva una relazione con il vicino di casa Shunsuke., grazie alla deposizione dell'amante dell'uomo, Kanako. Una giornalista interessata al caso svelerà nuovi oscuri segreti mentre il rapporto tra l'uomo e le due donne si fa sempre più teso.
Anteprima italiana

Ore 22.00
Gothic Lolita Battle Bear / Nuigulumar Z di Noboru Iguchi (Giappone, 2013, 97') v.o giapponese, sott. it./eng. sub
Dal regista di Dead Sushi una nuova esilarante opera che unisce ancora una volta il cinema dell'orrore a quello comico, come solo Noburo Iguchi riesce a fare. Yumeko è un'appassionata di moda gothic lolita. Seguendo gli ordini del suo orsacchiotto di pezza parlante, Busuke, la ragazza si trasforma in Nuigulumar Z per combattere il malvagio Takeshi che vuole conquistare il mondo con il suo esercito di zombie.
Anteprima italiana

Giovedì 15 maggio - Cinema Apollo

Ore 13.30
The Little House / Chiisai Ouchi di Yoji Yamada (Giappone, 2014, 136') v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Presentato all’ultima Berlinale, l'ultima opera di Yoji Yamada è stata premiata con l’Orso d’argento per la migliore attrice ad Haru Kuroki. Leggendo alcuni vecchi quaderni il giovane Takeshi scopre il passato della zia Taki quando lavorava come cameriera presso la famiglia Hirai. Mentre su tutto il Giappone aleggia lo spettro della Seconda Guerra Mondiale, la giovane sarà la testimone della storia d'amore che si svilupperà tra la signora Hirai e un giovane collega del marito, ospite sotto il tetto della “piccola casa”.
Anteprima italiana

Ore 16.00
HK: Forbidden Super Hero di Yuichi Fukuda (Giappone, 2013, 105'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
Tratto dal manga di Keishu Ando, il film racconta la storia dello studente delle superiori Kyosuke Shikijo, talentuoso membro del club di arti marziali animato da un forte senso per la giustizia. Kyosuke nasconde però un segreto: indossando un paio di mutandine femminili sul viso di trasforma in Hentai Kamen, guadagnando incredibili poteri. Riuscirà Kyosuke a salvare la compagna di classe Aiko dalle sconce attenzioni del professor Towatari e finalmente guadagnarsi il suo amore?
Anteprima italiana

Ore 18.00
Miss ZOMBIE di Sabu (Giappone, 2013, 85'), v.o. giapponese, sott. it./eng. sub
In un futuro non troppo lontano gli zombie sono diventati una realtà ma l'umanità ha superato la crisi e quest'ultimi sono stati fagocitati dalla società. In questo strano futuro, una coppia benestante decide di prendere una zombie come governante. All'arrivo della non-morta Sara, i coniugi ricevono anche una scatola contenente una pistola e un avviso. Nonostante la famiglia si sforzi di trattare Sara come un essere umano, le reazioni degli abitanti del villaggio sono estreme e spesso violente. Dopo un incidente Sara comincerà a riacquistare dei barlumi di umanità mentre le persone intorno a lei sembrano perderla.
Anteprima italiana

Ore 20.00 – chiusura
SAPPORO SHORT FEST /FULL SELECTION (Giappone, 2013, 27')
a seguire
Sweet Poolside di Daigo Matsui (Giappone, 2014, 103') v.o. giapponese, sott. it
Tratto dall'omonima serie di Shuzo Oshimi, serializzata sulla famosa rivista Young. Toshihiko è al primo anno del liceo, membro del club di nuoto viene deriso dai compagni per essere totalmente glabro. Ayako, anche lei membro del club, si preoccupa invece per l'eccessiva quantità di peli. Confidatasi con Toshihiko, instaurerà con lui una particolare relazione mentre il ragazzo si impegnerà a depilarle braccia e gambe.
Anteprima mondiale alla presenza del regista

WA! MANGA


Il programma dà ampio spazio al fenomeno molto comune in Giappone delle trasposizioni cinematografiche tratte dai manga: Soul Flower Train di Hiroshi Nishio, dalla serie di Robin Nishi, racconta l’epopea di un anziano pensionato alla ricerca della figlia che non vede da anni e di cui conserva solo una vecchia fotografia (anteprima italiana alla presenza del regista). L’anime Lupin the 3rd vs Detective Conan: The Movie di Hajime Kamegaki, fa incontrare due importanti personaggi manga: il ladro Lupin III, nato dai disegni di Monkey Punch, e il piccolo detective Conan, creato dal mangaka Gosho Aoyama. Pecoross' Mother and Her Days di Azuma Morisaki, tratto dal manga di Yuichi Okano, vincitore del premio al merito al Japan Cartoonist Award del 2013, ispirato all'esperienza autobiografica dell'autore occupato ad accudire la madre affetta da demenza senile. Musashino-sen no shimai di Jun'ichi Yamamoto, tratto dal fumetto di Yukiwo, fa scoprire il fenomeno tutto giapponese dei Maid Café, con cameriere vestite in stile vittoriano-francese, attraverso la storia di due sorelle, Ran e Pandora.

WA! ESSAI


Per la sezione d'essai, saranno presentati il delicato e commovente The Little House di Yoji Yamada, in concorso all’ultima Berlinale, dove è stato premiato con l’Orso d’argento per la migliore attrice a Haru Kuroki (anteprima italiana); l’horror di satira sociale Miss Zombie, nuovo film del prodigioso Sabu, in cui i non-morti sono impiegati come domestici nella case dei benestanti, girato in bianco e nero, che omaggia sia i classici dell’orrore dell’epoca del muto che la nuova ondata di invasione zombie; The Great Passage di Yuya Ishii, film che ha rappresentato il Giappone agli Academy Awards 2014 e ha ottenuto sei riconoscimenti del Japan Academy Prize, tra cui miglior film, miglior regista, miglior attore protagonista e migliore sceneggiatura (anteprima italiana); Tamako in Moratorium, nuovo film di Nobuhiro Yamashita, già regista di capolavori come Linda Linda Linda e A Gentle Breeze in the Village. Con protagonista assoluta Taeko Maeda, ex cantante principale del gruppo idol collettivo AKB48, è uno sguardo intelligente sul problema dei neet, giovani che non studiano ma che non si impegnano nemmeno nella ricerca di un lavoro.

WA! POP


Per gli appassionati del cinema di genere è da segnalare l’atteso ritorno di Noboru Iguchi che, dopo il clamoroso successo di pubblico per Dead Sushi nella passata edizione, ci delizia con un altro progetto folle e coloratissimo, Gothic Lolita Battle Bear. Il film fonde in una scanzonata commedia action-horror a basso costo, moda gothic lolita (adolescenti vestite con lussuosi abiti rococò), tokosatsu (le serie televisive con supereroi in costume, in stile Power Ranger), zombie, otaku e altre irresistibili idee demenziali (tra cui uno spericolato orsacchiotto assassino!). Grazie a un paio di mutandine femminili in testa, il liceale Kyosuke Shikijo si trasforma invece nel supereroe Hentai Kamen, guadagnando incredibili poteri. HK: Forbidden Super Hero di Yûichi Fukuda è tratto dal manga di Keishu Ando ed è una commedia d'azione totalmente imprevedibile. Non manca la reprise dalla Mostra del cinema di Venezia con Why Don't You Play in Hell? di Sion Sono, occasione per gustare uno dei talenti più fulgidi e irriverenti del panorama giapponese contemporaneo.

OSPITI


Hiroshi Nishio, regista di Soul Flower Train, che nel 2004 si è aggiudicato il Gran Prix al CO2 - Cineastes Organization Osaka per il film indipendente "National Anthem”. Kiyoshi Sasabe, regista di Rokugatsudou no sanshimai e Seishiro Nishida attore protagonista. L’eclettico Seiichi Hishikawa, regista di spot e video musicali, produttore di programmi televisivi, pluripremiato al Festival Internazionale della Creatività Cannes Lions, che presenterà il suo primo film cortometraggio Suzu. Daigo Matsui, classe 1985, regista di Sweet Poolside e già autore del divertentissimo “Afro Tanaka”.

WA! EXTRA

PREMIO DEL PUBBLICO
I film dell'intera rassegna, esclusi i cortometraggi, saranno giudicati dal nostro pubblico

EVENTI FIRENZE
Sfilata in Kimono
L'8 maggio, per le vie del centro di Firenze, si terrà una colorata parata in Kimono. Per l’occasione i partecipanti arrivano direttamente dal Giappone, offrendo un entusiasmante scambio interculturale.
Japan Village
Venite a conoscere gli artigiani e i prodotti tradizionali delle città di Takaoka e Kagoshima. In Piazza Strozzi, al Japan Village, durante i giorni del festival saranno esposti gli oggetti in stagno realizzati dagli artigiani locali del collettivo Takaoka Dentousangyouseinenkai.

EVENTI MILANO
Incontro con il giocatore dell'Inter Yuto Nagatomo
Martedì 13 Maggio sarà presentato in anteprima mondiale il mediometraggio Yuto kun ga Iku, film d'animazione liberamente ispirato alla vita del giocatore dell'Inter, Yuto Nagatomo. Ospite speciale della proiezione sarà lo stesso Nagatomo che incontrerà il pubblico.

  • shares
  • Mail