FILMography: le foto dei film tornano sui set reali

Viaggio tra fotografia e cinema, le foto film di ieri e quelle che le riprendono scovando i set di oggi.

Gli appassionati di cinema possono spingersi ai confini della realtà anche con un solo film diretto da Joe Dante, John Landis, Steven Spielberg e George Miller, viaggiare nel tempo o sbirciare dietro le quinte, restando comodamente seduti davanti allo schermo, mentre per tornare sui set di film famosi di ieri e di oggi, passeggiando per strade e vicoli di grandi metropoli, basta fare un salto online approfittando do FILMography del fotografo canadese Christopher Moloney.

Un progetto apparentemente semplice che ha richiesto una notevole conoscenza della settima arte, una scrupolosa ricerca delle fotografie dei film, delle location dei rispettivi set, e della giusta prospettiva per scattare una nuova fotografia in grado di rileggerle entrambe, in viaggio dalle strade di New York City a quelle di Roma, passando per quelle di Napoli ed Ischia, Ho Chi Minh City e Los Angeles, oltre a Toronto, Chicago, San Antonio e Orlando.

Il progetto ideale per tornare sulle location di vecchi film degli anni quaranta, come Questo mio folle cuore (My Foolish Heart, 1949) di Mark Robson, e nella stazione di New York, che appare in molti altri film più recenti come Arthur (2011), Tadpole (2000) o il valzer de La leggenda del re pescatore (1991) (nel video).

Un ritorno sulle location di vecchi film che sorprendono lo stesso Moloney, sembrando meno cambiate di quelle delle produzioni più recenti, come The Amazing Spider-Man 2 (2014) o Sharknado 2 (2014), ma forse anche per effetto della presenza massiccia di effetti speciali pronti a palesare una pesante trasfigurazione del paesaggio reale.

“sono davvero sorpreso di come certe location usate per i film negli anni Quaranta siano quasi del tutto identiche, mentre quelle usate lo scorso anno siano cambiate tantissimo. New York cambia a seconda del regista. E' evidente come registi quali Woody Allen, Martin Scorsese o Spike Lee amino questa città. Ed è difficile credere come, spesso, tre posti così diversi tra loro appartengano in realtà alla stessa città.”

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Per il resto comunque un bel viaggio nel tempo, dal Doctor Who del 1996 agli episodi della nuova serie del 2012 con gli angeli prendono Manhattan, dalla Colazione da Tiffany di Blake Edwardscon la divina Audrey Hepburn al Un uomo da Marciapiede (Midnight Cowboy, 1969) come il Jon Voight ripreso da John Schlesinger davanti al celebre negozio di preziosi, dal primo Rocky (1976) diretto sulla scalinata a Dan Acroid che scende i scalini di Una Poltrona Per Due (Trading Places, 1983) di John Landis.

Un viaggio lungo 40 pagine (almeno per ora) e molti più set cinematografici, da Io e Annie (Annie Hall, 1977) di Woody Allen a Il bacio dell'assassino (Killer's Kiss, 1955) di Stanley Kubrick, passando per Intrigo internazionale (North by Northwest,1959) di Alfred Hitchcock.

E ancora, Il cavaliere oscuro e una generazione di Spider-Man, lo spassoso Anchorman 2: The Legend Continues, il musicale Step Up 3D, il sentimentale C'è posta per te, il fantascientifico Men In Black 2, affondando con il Titanic e riemergendo con la sirena di Splash. Buon viaggio con tutto quello che trovate su

Fotografie attualmente in mostra in Canada, Gran Bretagna, Francia, Germania, Australia, Russia, Italia, Giappone, Norvegia, Brasile e Stati Uniti, oltre che su social come Reddit e 'Imgur che ha condiviso la foto-gallery a seguire, dalla quale, senza sbirciare prima online, potete intanto divertirvi ad indovinare film e location. Buon divertimento!

FILMography

  • shares
  • Mail