Millennium: i due sequel di Uomini Che Odiano le Donne nel 2016 e nel 2017?

Gli hacker della Sony hanno svelato altri progetti dello studios. L'arrivo dei sequel di Millennium

Tra le migliaia e migliaia di mail 'rubate' alla Sony dagli ormai celebri hacker che sono riusciti a far tremare Hollwyood e a bloccare l'uscita in sala di The Interview, ce ne sono un paio che riguardano Uomini Che Odiano le Donne, primo capitolo della celebre trilogia firmata Stieg Larsson che David Fincher aveva incrociato nel 2011. Il primo capitolo dei 3 con Daniel Craig e Rooney Mara protagonisti incassò 232,617,430 dollari in tutto il mondo dopo esserne costati una novantina. Non un successo stratosferico, ma un risultato accettabile in grado di coprire i costi e generare utili con il mercato dell'homevideo. Eppure passati tre anni de La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta non si sa ancora nulla. Fino ad oggi.

Una mail di Amy Pascal, presidente Sony, è stata particolarmente 'esplicita' sull'argomento Millennium:


'Ho chiesto a Kassie quando avremo il manoscritto del 4° libro, promesso entro la fine dell'anno. Il manoscritto è quasi finito e l'editore svedese è apparentemente molto felice. Ma c'è un problema ... non avranno una traduzione in inglese fino a marzo'.

millennium-daniel-craig-144570

Ora, Stieg Larsson è morto ancor prima che i suoi tre romanzi facessero furore in tutto il mondo, ma lo scrittore svedese David Lagercrantz sta dando vita ad un 4° capitolo della saga, annunciato in libreria per l'agosto del 2015. Se la Sony è interessata ad acquistare anche questi diritti, è facile che voglia portare avanti l'adattamento di tutti gli 'episodi'. Ed è qui che entrano in gioco i restanti due già pubblicati, a detta di un sito brasiliano in uscita nel 2016 e nel 2017. Quindi da girare contemporaneamente, come un grande unico film. Cosa più fattibile visto il forte legame tra i due libri di Larsson, di fatto l'uno il continuo dell'altro. Tutto tace sul ritorno sul set dei tre protagonisti di Uomini che odiano le donne, ovvero Fincher, Mara e Craig. Ma avrebbe senso cambiare le carte in tavola ora?

Fonte: Moviepilot

  • shares
  • Mail