Lo Hobbit: Peter Jackson parla delle riprese extra

Peter Jackson

Dopo aver parlato di un ipotetico terzo film dedicato a Lo Hobbit ci eravamo lasciati venerdì in attesa dell'evento che ha visto il regista Peter Jackson protagonista al Comic-Con di San Diego, insieme ad alcuni membri del cast di quella che almeno per ora rimane la coppia di film dedicata alle avventure di Bilbo Baggins.

Nel dettaglio, Peter Jackson non ha parlato direttamente del terzo film, visto che alla domanda relativa al nuovo tormentone si è limitato a focalizzarsi sulle riprese extra, esprimendosi come riporta Comingsoon.net:

"È molto prematuro. Intendo dire che abbiamo un incredibile materiale sorgente con le appendici perché 'Lo Hobbit' è ovviamente un romanzo ma abbiamo anche i diritti per usare 125 pagine di note aggiuntive dove Tolkien espande il mondo de 'Lo Hobbit' pubblicate alla fine de 'Il Ritorno del Re'. Ne abbiamo usate alcune fino a ora e proprio nelle ultime settimane, dopo aver finito di girare abbiamo iniziato a pensare alla forma della storia, Fran [Walsh, ndR] e io abbiamo parlato allo studio su altre cose che non siamo stati in grado di girare per vedere di convincerli a concedere qualche altra settimana di riprese, probabilmente più di qualcuna in realtà, l'anno prossimo. Ma la discussione su che forma potrà avere tutto ciò è ancora prematura. Non c'è quindi nulla di reale da riportare ma ci sono parti di storia che vorremmo raccontare e non siamo stati ancora in grado di farlo.

Abbiamo usato più materiale rispetto a 'Lo Hobbit'. Per esempio quando Gandalf scompare misteriosamente per alcuni capitoli, non è mai stato detto dove andasse. Più tardi Tolkien ha fornito questi dettagli. In queste appendici ha parlato di cosa è successo. Ed era tutto più cupo e serio rispetto al modo in cui era scritto ne 'Lo Hobbit'. Inoltre, per essere onesto voglio fare una serie di film che stia tutta insieme e che permetta a qualche pazzo lunatico di vederli tutti insieme con una consistenza."

Continua dopo il break.

"Non voglio fare una storia per bambini e per entrare ne 'Il Signore degli Anelli' dobbiamo bilanciare qualcosa. Intendo che molte situazioni comiche vengono dai personaggi. Hai a che fare con Bilbo Baggins che è più riluttante verso l'avventura rispetto a Frodo e con nani che hanno personalità e spirito di camerata tutto particolare, quindi c'è molto humor ma anche alcuni temi seri."

Parole decisamente interessanti quindi quelle di Jackson, al quale premerebbe appunto creare un unico filone narrativo tra i film dedicati a Lo Hobbit e quelli dedicati a Il Signore degli Anelli. Un'intenzione che potrebbe quindi andare a tradursi nel famigerato terzo film, ma volendo anche in una serie di contenuti speciali tutti da gustare nelle versioni DVD e Blu-Ray dei due film. Staremo a vedere, nel frattempo vi ricordiamo che i due appuntamenti: Un Viaggio Inaspettato a fine 2012 e Andata e Ritorno a fine 2013.

  • shares
  • Mail