Indiana Jones, il reboot – torna Steven Spielberg con Chris Pratt protagonista?

Dopo il rilancio di Star Wars in casa Disney sono pronti. E’ scoccata l’ora del nuovo Indiana Jones

Il reboot è clamoroso e va preso con tutte le pinze del caso. Secondo quanto riportato da Deadline, infatti, Steven Spielberg vorrebbe dirigere il nuovo capitolo di Indiana Jones, primo nato dalla fusione Walt Disney Pictures – Lucasfilm, con Chris Pratt mattatore al posto di Harrison Ford. Non un 5° episodio, in sostanza, ma un vero e proprio reboot, un rilancio del franchise. 7 anni fa, come dimenticarlo, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo riuscì ad incassare quasi 800 milioni di dollari in tutto il mondo, facendo però storcere il naso alla critica e ai fan del mitologico archeologo.

George Lucas, praticamente da allora al lavoro su una nuova sceneggiatura, ha più volte ammesso di non aver trovato ancora il suo ‘MacGuffin’, termine reso celebre da Alfred Hitchcock nel riferirsi ad un elemento narrativo che porti la storia ad uno step successivo. Ne i Predatori dell’Arca Perduta, ad esempio, il MacGuffin era proprio l’Arca. Una volta venduta la LucasFilm alla Disney per 4 miliardi di dollari tutto si è bloccato, perché la priorità era resuscitare Star Wars, con la palla a questo punto pronta a passare nel campo di Indiana Jones.

Harrison Ford, 73 anni all’anagrafe, difficilmente passerà il testimone tanto facilmente, ma il fattore ‘età’ non potrà essere trascurato. Spielberg, dal canto suo, ha appena finito di girare St James Place, film in uscita il 16 ottobre che lo vedrà ritrovare Tom Hanks, è pronto a tornare sul set con The BFG, in sala il 1° luglio del 2016, ed entro la fine del 2015 potrebbe dare il via a Thank You for Your Service. Quando si dice un’agenda fitta. Il regista ha confessato di aver scelto lui stesso Pratt per il ruolo di protagonista in Jurassic World, da Steven prodotto, tanto va volerlo ora promuovere anche nell’Universo Jones. Per poi dirigerlo?

Fonte: Comingsoon.net