Epic Movie: cavolata epica

Epic Movie (Epic Movie, USA, 2007) di Jason Friedberg, Aaron Seltzer; con Kal Penn, Adam Campbell, Jennifer Coolidge, Crispin Glover, Carmen Electra.S’inizia citando Il codice da Vinci, con tanto di parodia del primo omicidio al Louvre (con cammeo -sic!- di David Carradine) e dell’albino Silas; si continua presentando gli altri “protagonisti” della pellicola, prendendo in

Epic Movie (Epic Movie, USA, 2007) di Jason Friedberg, Aaron Seltzer; con Kal Penn, Adam Campbell, Jennifer Coolidge, Crispin Glover, Carmen Electra.

S’inizia citando Il codice da Vinci, con tanto di parodia del primo omicidio al Louvre (con cammeo -sic!- di David Carradine) e dell’albino Silas; si continua presentando gli altri “protagonisti” della pellicola, prendendo in giro Nacho Libre (ce n’era bisogno?), Snakes on a plane con tanto di presa per i fondelli di Samuel L. Jackson e coi serpentoni che mordono le tette a una ragazzona, e si finisce il prologo citando gli X-Men, con Carmen Electra che fa Mistica ed Adam Campbell (già protagonista di Hot Movie) che fa una versione volontariamente ridicola di Angelo. Ed è solo l’inizio. Crispin Glover fa il verso a Willy Wonka (perchè Crispin, perchè?), Jack Sparrow diventa Jack Squallor (ma in originale è più volgare: Jack Swallows), e Jennifer Coolidge fa la parte di Tilda Swinton in Le cronache di Narnia, passando dalla Strega Bianca alla Biancagnocca.

Che ridere, eh? Da morire. Anche perchè era meglio Hot Movie, ed è un tutto dire. Epic Movie segue quel modo di fare parodia (che è diverso dagli Scary Movie, più riusciti chi più e chi meno, e non ditemi di no), e non è altro che un riciclaggio di barzellette da caserma che non possono fare a meno della volgarità più pecoreccia. E se per strappare la risata bisogna ricorrere a battute di altre celebri saghe comiche americane come gli American Pie (quando la Coolidge entra in scena, uno dei protagonisti pronuncia l’ormai celebre frase “La mamma di Stifler”!), prendere in giro -se ce ne fosse davvero il bisogno- Paris Hilton, o citare Ashton Kutcher e il suo programma Punk’d (che diventa ovviamente “Smerdato” nella nostra versione), allora stiamo freschi. Sono tutte cose che andrebbero bene per un telefilm o un cartone di venti/trenta minuti, ma per circa ottanta (già pochi, ma paradossalmente tanti) non si può.
Divertente, ma anche quella già risaputa, la parodia di Harry Potter, col nostro maghetto che ha il volto del quarantenne Kevin McDonald, Hermione che è una mezza sbandata e Ron che è il baffuto George Alvarez. Qualche spruzzata di Star Wars, de Il signore degli anelli, una visione del nuovo James Bond di Casino Royale e del Superman di Singer, e chi più ne ha più ne metta, fino a Borat. I film (e i programmi, con relative star) messi alla berlina saranno una trentina. Forse un po’ troppo? Ma non è quello il problema. Ciò che irrita è la mancanza di saper fare una decente parodia, anche perchè la materia, lo abbiamo visto, è tanta e si presta a farsi deridere con intelligenza. Epic Movie è cinema, e non lo si nega, ma è cinema indubbiamente brutto, sbagliato, sgangherato e certamente inutile.

Voto Gabriele: 3

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →