Laura Antonelli è morta

Laura Antonelli è morta all’età di 74 anni, nella sua abitazione di Ladispoli

di

Laura Antonelli è morta. L’attrice, nell’immagine accanto a Jean Paul-Belmondo (i due erano stati fotografati insieme a un match di boxe, Monzon contro Valdes) si è spenta all’età di 74 anni nella sua abitazione di Ladispoli.

La notizia, battuta dal Messaggero, arriva all’improvviso, laconica, con uno strascico che racconta la condizione d’abbandono in cui viveva l’attrice: non ci è dato sapere nemmeno quando sia deceduta veramente.

l’ultima a vederla è stata la badante venerdì scorso

scrive Emanuele Rossi sul quotidiano romano.

Le condizioni dell’attrice erano note a tutti da tempo. Cinque anni fa Lino Banfi chiese aiuto per l’ex collega, abbandonata, dimenticata, lasciata sola dopo i fatti di cronaca del 1991.

All’epoca, la Antonelli venne trovata in possesso di 36 grammi di cocaina nella sua villa di Cerveteri: fu l’inizio della sua fine. Arrestata, condannata in primo grado a tre anni e sei mesi per spaccio (poi verrà prosciolta nel 2000, in quanto riconosciuta consumatrice abituale di droghe ma non spacciatrice), nel frattempo si sottopone a una sessione di interventi di chirurgia plastica che ne deturpano i lineamenti.

Il suo ultimo film è proprio del 1991: si intitola Malizia 2000 e vorrebbe riproporre il grande successo del 1973 quando, con Malizia, la Antonelli diventava sogno erotico di una buona fetta di maschi eterosessuali italici e non.

Ma quel 1991 doveva essere maledetto, per l’attrice: la pellicola fu un flop.

All’appello di Lino Banfi lei rispose di voler essere dimenticata.

Oggi, però, almeno oggi, bisogna ricordarla.