Texas Chainsaw 3D: ancora un trailer da un minuto per Non Aprite Quella Porta 3D

Arriva il primo trailer di Non Aprite Quella Porta 3D, che dimentica i nuovi capitoli e si ricollega direttamente all’originale di Hooper: guardalo su Cineblog.

Ieri lo spottino da 30 secondi, ed oggi un nuovo trailer da 60 secondi per Texas Chainsaw 3D, sequel del primo storico capitolo di Non Aprite Quella Porta 3D. Partenza lenta, con il solito gruppetto di ragazzi che ‘scopre’ l’inedita casa vacanze. Fino all’arrivo della motosega. Qui il montaggio si fa serrato, potente, rapido. Il sangue promette di scorrere a fiumi, anche se di Leatherface, per ora, ancora non ce n’è traccia. Dirige John Luessenhop, dal 4 gennaio nei cinema d’America.

Texas Chainsaw 3D: primo spot tv Non Aprite Quella Porta 3D

Un primo spot tv, teso, ovviamente violento, e con l’immancabile motosega protagonista assoluta. Novità in arrivo da Texas Chainsaw 3D, ennesimo capitolo targato Non Aprite Quella Porta. Dal 4 gennaio nelle sale americane, l’horror non ha ancora una data di uscita certa per il mercato italiano. Nell’attesa che arrivi, buon primo spot a tutti.

Texas Chainsaw 3D: primo trailer per Non Aprite Quella Porta 3D

Verrebbe da dire: chissene. Nel senso: c’è qualcuno che ha capito che Texas Chainsaw 3D (da noi probabilmente Non Aprite Quella Porta 3D) è un sequel diretto di Non aprite quella porta, l’originale di Tobe Hooper? Verrebbe da fare una piccola ricapitolazione degli episodi del franchise, tra i più incasinati della storia dell’horror, ma verrebbe anche da chiedersi “ma perché?”. Il problema è proprio il trailer: di atmosfera seventies non ce n’è, e come estetica ci si avvicina più alla nuova saga, cominciata nel 2003 col Non aprite quella porta di Marcus Nispel.

Questa la sinossi ufficiale:

Sterminata la famiglia Sawyer grazie ad un incendio, gli abitanti del paese tornano a vivere con serenità le proprie vite. Se non fosse che decenni dopo, a decine di km di distanza, una donna scopra di aver ereditata una vecchia casa in Texas, da una nonna che non sapeva di avere. In viaggio con degli amici, la donna parte con l’intenzione di scoprire la sua nuova abitazione. Scoprendo terribile verità al buio della cantina…

Texas Chainsaw 3D è diretto da John Luessenhop ed interpretato da un gruppo di soliti bellocci capitanato da Alexandra Daddario (Heather, la protagonista: se avete visto Bereavement vi ricorderete di lei…), e composto poi da Bill Moseley nel ruolo di Drayton Sawyer (ruolo che nell’originale era di Jim Siedow; Moseley era Chop-Top nel secondo capitolo), e da Dan Yeager nei panni di Leatherface. Il film uscirà nelle sale americane il 4 gennaio 2013: aspettiamoci quindi altro materiale promozionale e altri trailer.

Ed ora, prima di lasciarvi, facciamo assieme davvero un ripassino della saga. Tobe Hooper gira il suo capolavoro nel 1974. Nel 1986 gira Non aprite quella porta – Parte 2. Nel 1990 arriva il mediocre Leatherface: Non aprite quella porta III di Jeff Burr. Il quarto capitolo, il punto più basso del franchise, è Non aprite quella porta IV (ci recitavano Renée Zellweger e Matthew McConaughey). La saga riparte nel 2003 col remake di Marcus Nispel, seguito dal prequel Non aprite quella porta – L’inizio di Jonathan Liebesman nel 2006.

Texas Chainsaw 3D torna però alla saga originale, ricollegandosi direttamente al primo film di Hooper e dimenticando tutto il resto. Ma vi richiediamo: qualcuno lo intuisce guardando il trailer? Boh.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →