Gambit, Rupert Wyatt lascia la regia

Gambit ha perso il suo regista. Rupert Wyatt lascia causa conflitti di programmazione

gambit-toss

Ufficializzati Channing Tatum e Lea Seydoux, con il primo anche produttore e con un lungo contratto che potrebbe vederlo nei panni del personaggio Marvel per una decina d'anni, Gambit della Fox ha perso il suo regista. Rupert Wyatt, regista de l'Alba del Pianeta delle Scimmie, ha infatti salutato lo spin-off X-Men, come annunciato all'Hollywood Reporter.

'Ero molto impaziente di poter lavorare con il mio amico Channing e con il team Fox, ma purtroppo lo slittamento del via alle riprese mi ha fatto entrare in conflitto con un altro progetto. Li ringrazio per l'opportunità, so che Gambit sarà un film formidabile'.

Tanti saluti, in sostanza, per un film che dovrebbe partire con la produzione in primavera, a New Orleans. Per Gambit non si tratta neanche della prima battuta d'arresto. Anzi. Nel mese di luglio Tatum sembrava ad un passo dal clamoroso addio, per poi trovare l'accordo in extremis con la Fox i primi d'agosto. Sceneggiato da Josh Zemuter, il film uscirà il 7 ottobre del 2016, ovvero pochi mesi dopo Deadpool (15 febbraio) e X-Men: Apocalypse (27 maggio). Tatum, Reid Carolin, Lauren Shuler Donner e Simon Kinberg produrranno il tutto. Il personaggio, nato nel 1990, è già apparso in X-Men Origins: Wolverine, interpretato da Taylor Kitsch. Chi prendere al posto di Rupert Wyatt? Questo è il dilemma.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail