Viaggio allucinante, Guillermo del Toro alla regia del remake?

Guillermo Del Toro e James Cameron potrebbero ritrovarsi grazie a Viaggio allucinante. Riusciranno a dimenticare la delusione Alle montagne della follia?

fantastic-voyage-1.jpg

Digerita la delusione Crimson Peak, costato 55 milioni di dollari e incapace di andare oltre i 74,048,222 dollari worldwide, e in attesa di dare il via alle riprese di Pacific Rim 2 (se mai ci saranno), Guillermo del Toro sarebbe in trattative con la 20th Century Fox e la Lightstorm Entertainment di James Cameron per dirigere il remake di Viaggio allucinante.

Un progetto che potrebbe quindi riunire il regista messicano con il padre di Avatar, a pochi anni dal fallimentare tentativo targato Alle montagne della follia. A sceneggiare il tutto David Goyer (Batman Begins, Man of Steel), già visto all'opera con Del Toro in Blade II. Cameron, Jon Landau e Rae Sanchini produrranno la pellicola insieme allo stesso Goyer, produttore esecutivo.

Diretto da Richard Fleischer e interpretato da Raquel Welch e Donald Pleasence, il titolo originale del 1966 vinse due premi Oscar (effetti speciali e scenografia). Protagonisti alcuni scienziati che danno vita ad una tecnica di microchirurgia che permette di entrare nel corpo del paziente attraverso piccole capsule. Dinanzi agli effetti speciali di oggi, in cui di fatto tutto è possibile, il remake si potrebbe quasi definire necessario. Va detto che da anni la Fox prova a realizzarlo, tanto dall'aver avvicinato registi come Roland Emmerich, Paul Greengrass, Shawn Levy e stelle come Will Smith e Hugh Jackman. Nel 1987 Joe Dante, con il suo Salto nel Buio, prese dichiaratamente ispirazione da Fantastic Voyage.

Del Toro, da tempo ormai abituato a progetti a lungo cullati e poi naufragati, è in lista d'attesa.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail