Oscar 2016 miglior trucco: Revenant, Mad Max Fury Road, Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Il prossimo 28 febbraio saranno annunciati i vincitori degli Oscar 2016. Scopri e vota con Blogo tutti i candidati alla categoria Miglior trucco e acconciatura.

Prosegue la nostra carrellata sui candidati ai prossimi Oscar 2016 categoria per categoria, in un countdown che ci accompagnerà fino alla cerimonia di premiazione fissata per domenica 28 febbraio.

Archiviate le categorie Migliore scenografia e Migliori costumi è il turno delle nomination per il Miglior trucco e acconciatura.

Candidati di questa edizione il dramma biografico Revenant – Redivivo, il reboot post-apocalittico Mad Max: Fury Road e la commedia noir svedese Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve.

A seguire trovate un sondaggio in cui potete esprimere la vostra preferenza sulla categoria e una serie di schede su film e truccatori candidati in questa ottantottesima edizione.

 

 


Love Larson e Eva Von Bahr per Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve


oscar-2016-miglior-trucco-revenant-mad-max-fury-road-il-centenario-che-salto-dalla-finestra-e-scomparve-2.jpg

- Unica candidatura per la commedia noir svedese Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve diretto da Felix Herngren e basato sull'omonimo romanzo dello scrittore svedese Jonas Jonasson.

- Prima candidatura all’Oscar per i truccatori svedesi Love Larson e Eva Von Bahr.

- I crediti di Love Larson includono make-up speciale per l’horror con vampiri Lasciami entrare, la trilogia Millennium e trucco prostetico per 007 – Skyfall.

- Eva Von Bahr ha curato trucco e acconciatura del thriller Millennium - Uomini che odiano le donne, del film d’avventura La figlia della sciamana, del biopic musicale Monica Z e del dramma romantico a sfondo bellico Passione proibita (1995).

 

 

Lesley Vanderwalt, Elka Wardega e Damian Martin per Mad Max: Fury Road


oscar-2016-miglior-trucco-revenant-mad-max-fury-road-il-centenario-che-salto-dalla-finestra-e-scomparve-1.jpg

- Sono 10 in totale le candidature ricevute dal film di George Miller che ha definito il suo quarto "Mad Max" non un remake o reboot, bensì una rivisitazione della celebre saga sci-fi ambientata in un devastato futuro post-apocalittico.

- Prima candidatura all’Oscar per l’intero team make-up e acconciatura composto da Lesley Vanderwalt, Elka Wardega e Damian Martin.

- I crediti di Lesley Vanderwalt includono Il grande Gatsby, Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni, Moulin Rouge!, il live-action Scooby-Doo e il secondo capitolo della trilogia originale di Mad Max, Interceptor - Il guerriero della strada del 1981.

- Elka Wardega ha curato il trucco prostetico per il fantasy Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato, la trilogia Le cronache di Narnia e il make-up speciale di Matrix e il make-up creature di Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni.

- Damian Martin ha curato il make-up creature di Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni e il trucco prostetico di Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith.

 

 

Sian Grigg, Duncan Jarman e Robert A. Pandini per Revenant - Redivivo


oscar-2016-miglior-trucco-revenant-mad-max-fury-road-il-centenario-che-salto-dalla-finestra-e-scomparve.jpg

- Sono 12 in totale le nomination ricevute dal film di Alejandro González Iñárritu. Parzialmente ispirato alla vita del cacciatore di pelli Hugh Glass il film ci racconta di come Glass, interpretato da Leonardo DiCaprio, durante una spedizione venne abbandonato in fin di vita dai suoi compagni dopo l'attacco di un orso riuscendo nonostante le gravi ferite a sopravvivere.

- Prima candidatura all’Oscar per il team composto dai make-up artists Sian Grigg, Duncan Jarman e l’hair stylist Robert A. Pandini.

- Sian Grigg che tra i suoi crediti vanta titoli come Titanic, Salvate il soldato Ryan e l’horror 28 giorni dopo ha curato il make-up di Leonardo DiCaprio dal film The Beach fino ai recenti Django Unchained, The Wolf of Wall Street e Il grande Gatsby.

- Duncan Jarman è uno specialista in trucco prostetico, tra i suoi crediti c’è il primo Resident Evil, un paio di Harry Potter e (“L’Ordine della Fenice” e “I doni della morte parte 1”), Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare, Dracula Untold, lo zombie-movie World War Z , Sweeney Todd e Dark Shadows di Tim Burton.

- Robert A. Pandini è un hair stylist che ha curato il reparto acconciature per svariate serie tv come X-Files e Human Target e di una sessantina di film tra cui Final Destination 2, Snakes on a Plane, The Chronicles of Riddick, Juno, Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini.

 

 

  • shares
  • Mail