Beetlejuice 2, prima la falsa intervista a Tim Burton e poi la precisazione: non è in produzione

Beetlejuice 2 si fa o non si fa? La precisazione di Tim Burton.

BeetleJuice-Micheal-Keaton-e-Winona-Ryder

24 ore di mistero. Così potremmo definire quel che è avvenuto nella giornata di ieri riguardo Beetlejuice 2, sequel del cultone del 1988 da almeno 3 anni in pre-produzione. Tutto è nato da Showbiz Spy, che ha millantato un'intervista firmata Tim Burton in cui il regista annunciava, di fatto, le imminenti riprese.

"Il film è stato approvato dalla Warner Bros. Sia Michael Keaton che Winona Ryder hanno accettato di tornare nel sequel, di cui è già pronto lo script. In pratica non ci resta che iniziare le riprese!".

Parole che potremmo definire 'definitive', se non fosse che lo stesso Burton, tramite portavoce, abbia poche ore dopo categoricamente smentito di averle mai pronunciate, via Independent:

“Coloro che aspettano con impazienza il sequel di Beetlejuice dovranno aspettare un po’ più a lungo. I rappresentanti di Tim Burton vogliono far sapere che Tim non ha fornito una dichiarazione ufficiale per confermare Beetlejuice 2 e che quindi il film non è in fase di sviluppo. L’attenzione di Tim è interamente dedicata a La Casa per bambini speciali di Miss Peregrine e allo sviluppo del live-action di Dumbo”.

Ora, considerando l'età di Michael Keaton, che va per i 65, e la fase di sviluppo di Dumbo, è facile immaginare che Beetlejuice 2 possa anche non vedere mai la luce. Se non tramite evitabilissmo reboot.

Fonte: EW

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: