• Film

Film 2017-2018: Emma Stone sarà Rose Kennedy – Lily Collins per To the Bone

Daisy Ridley conferma di essere in trattative per il ruolo di Lara Croft nel nuovo Tomb Raider.

Letters from Rosemary: Emma Stone sarà Rose Kennedy Letters from Rosemary, biopic dedicato alla sorella maggiore del presidente John F. Kennedy e dei senatori Robert F. Kennedy e Ted Kennedy. A sceneggiare la pellicola Nick Yarborough. La donna, ad appena 23 anni, venne sottoposta alla lobotomia dal dottor James W. Watts, con il padre che nascose l’operazione al resto della famiglia. L’intervento in sé produsse gli effetti desiderati, ma ridusse Rosemary ad uno stato vegetativo; divenne incontinente e trascorreva ore a fissare le pareti. Le sue abilità verbali si ridussero a parole senza senso, e fu confinata sulla sedia a rotelle. Dai diari scritti prima dell’internamento, però, emerge la sua viva intelligenza e la sua spiccata sensibilità. Probabilmente aveva solo problemi di dislessia. Sua sorella Eunice Kennedy Shriver fondò nel 1968 la “Special Olympics” in suo onore. Un ruolo da Oscar per la Stone.

Lara Croft: dopo i rumor delle scorse settimane Daisy Ridley, star di Star Wars VII, ha confermato all’Hollywood Reporter di essere in trattative per il ruolo di Lara Croft nel nuovo Tomb Raider: “sto aspettando che qualcuno dica ‘Voglio te, facciamolo’“. Pur di riuscire nell’impresa la Ridley è pronta a farsi in quattro, conciliando i tempi di lavorazione con Star Wars VIII. A starle vicino John Boyega, suo co-protagonista in Guerre Stellari, che ha confessato: “ho giocato a Tomb Raider, è un nuovo approccio al personaggio e penso che i film si baseranno su questaversione. Ma le ho mandato un messaggio e ho detto ‘questa sei tu!’ e ‘devi salire a bordo del progetto perché potresti essere Lara Croft’. Dovrebbe esserlo“.

To the Bone: Lily Collins sarà la protagonista di To the Bone, dark comedy diretta da Marti Noxon, creatrice di ‘UnREAL’ and Bravo’s ‘Girlfriend’s Guide to Divorce’. Un debutto alla regia in qualità anche di sceneggiatrice per la Nixon, che ha attinto dai propri disturbi alimentari per dar vita allo script, centrato sulla lotta all’anoressia da parte di una ragazza. Un ruolo impegnato e impegnativo per la Collins, un tempo Biancaneve.