I, Tonya – Margot Robbie sarà Tonya Harding

22 anni dopo l’incredibile caso giudiziario, Margot Robbie porterà al cinema la vita della pattinatrice americana Tonya Harding.

Margot Robbie

, a breve in sala con Suicide Squad, sarà l’ex pattinatrice artistica su ghiaccio statunitense Tonya Harding in un biopic intitolato I, Tonya. A sceneggiare il tutto Steven Rogers, già visto all’opera con Kate & Leopold e Love the Coopers. Secondo quanto riportato da Deadline, lo script si basa su una serie di interviste con la stessa Harding e il suo ex marito, nonché partner criminale, Jeff Gillooly.

Tonya è infatti nota al grande pubblico per il suo coinvolgimento nell’aggressione alla pattinatrice Nancy Kerrigan, avvenuta nel gennaio 1994, cui seguì uno scandalo mondiale. Il 6 gennaio del 1994 la Kerrigan venne aggredita dopo una sessione di allenamento ai Campionati nazionali, costringendola al ritiro. Titolo nazionale che andò proprio a Tonya. Dalle indagini successive si scoprì che Gillooly aveva pagato l’aggressore, Shane Stant, affinché colpisse la Kerrigan al ginocchio destro con una sbarra. Disse di averlo fatto d’accordo con la ex moglie per mettere fuori gioco la rivale in vista dei Giochi olimpici invernali. Giochi olimpici che la videro comunque in gara, arrivando solo ottava dopo una drammatica esibizione, finita in lacrime. La Kerrigan conquistò invece la medaglia d’argento. La federazione americana decise poi di revocarle il titolo nazionale appena vinto e bandirla a vita.

Un ruolo importante per la Robbie, sempre più lanciata. Decollata con The Wolf of Wall Street, Margot si è fatta vedere lo scorso anno in Focus e ne La Grande Scommessa, mentre a breve la rivedremo al cinema con Z for Zachariah, Whiskey Tango Foxtrot e Tarzan.

Fonte: Collider e Wikipedia