The Maze Runner 3, riprese rinviate a tempo indeterminato causa infortunio a Dylan O'Brien

Dylan O'Brien ancora non al meglio dopo l'incidente sul set di Maze Runner: The Death Cure.

obrienbar640.jpg

Sono passati 40 giorni dal grave incidente che sul set di Maze Runner: The Death Cure ha coinvolto Dylan O'Brien. Un'auto investì il giovane protagonista del franchise, uscito malconcio dall'impatto con diversa ossa rotte. Ebbene dopo 5 settimane la 20th Century Fox ha ufficialmente annunciato il rinvio a tempo indeterminato delle riprese.

Fortunatamente, o almeno questo trapela da fonti interne alla produzione, il giovane attore sarebbe sulla strada della pronta guarigione, ma le sei settimane di 'pausa' inizialmente stimate si amplieranno inevitabilmente. Va da se' che la release ufficiale di Maze Runner: The Death Cure , annunciata da tempo per il 17 febbraio del 2017, è stata cancellata. A breve verrà comunicata una nuova data d'uscita della pellicola, diretta da Wes Ball e sceneggiata da T. S. Nowlin, come al solito al lavoro sui romanzi originali di James Dashner.

'Le riprese di Maze Runner: The Death Cure sono state ulteriormente ritardate per consentire a Dylan O'Brien di poter completamente recuperare dalle ferite riportate. Non vediamo l'ora di riavviare la produzione nel più breve tempo possibile'.

Questo il comunicato dello studios, con O'Brien affiancato sul set da Giancarlo Esposito, Thomas Sangster, Rosa Salazar, Ki Hong Lee e Dexter Darden. I primi due capitoli del franchise, The Maze Runner e Maze Runner: The Trials Scorch, hanno incassato 660 milioni di dollari in tutto il mondo.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail