Intervista col Vampiro, Josh Boone alla regia del remake

Il vampiro Lestat torna in sala con il più evitabile dei remake. Intervista col Vampiro.

interview-with-the-vampire.jpg

22 anni dopo il meraviglioso adattamento cinematografico di Neil Jordan, Universal Pictures e Imagine Entertainment riporteranno al cinema la saga "The Vampire Chronicles" di Anna Rice con il remake di Intervista col Vampiro, nel 1994 interpretato da Tom Cruise, Brad Pitt, Antonio Banderas, Christian Slater e da una giovane Kirsten Dunst. Ebbene Josh Boone, regista di Colpa delle Stelle, ha annunciato su Instagram che ha scritto uno script insieme a Jill Killington ispirato proprio a Intervista col Vampiro e a La regina dei Dannati, 3° degli 11 capitoli della saga.

Anche La Regina dei Dannati, tra le altre cose, sbarcò in sala nel 2002, con protagonista Aaliyah, poi morta in un incidente aereo, e Stuart Townsend nei canini del vampiro Lestat. L'intenzione di Universal Pictures e Imagine Entertainment, ovviamente, è quella di rilanciare in grande stile l'intera saga editoriale, che potrebbe tranquillamente diventare ricco franchise cinematografico.

Una stanza buia. Un registratore acceso. Un giornalista. E un vampiro. Da quasi due secoli, ormai, Louis de Pointe du Lac non è più un uomo: è una creatura della notte, e ha tutta la notte a disposizione per convincere Daniel, il giornalista, che la storia che gli sta raccontando è vera. Così come è vero il suo volto, tanto pallido ed esangue da sembrare trasparente, di una bellezza soprannaturale e per sempre cristallizzata. Louis racconta di come abbia ricevuto il dono (o forse la maledizione?) della vita eterna proprio quando non desiderava altro che la morte. È il 1791, è un'altra New Orleans, e Louis, in seguito al suicidio dell'amatissimo fratello, vorrebbe soltanto seguirne il destino. Ma la seduzione del dono oscuro è potente, specialmente se ha i modi, la voce e l'aspetto di Lestat. Sensuale e affascinante, crudele e allo stesso tempo capace di profonda commozione, Lestat ha bisogno di Louis tanto quanto Louis ha bisogno di lui. Quando infine, dopo anni di scorribande notturne, Louis sta per decidersi ad abbandonare Lestat, questi gli fa il regalo più grande: Claudia. Una bambina di appena cinque anni, in fin di vita, che solo il dono oscuro può salvare. L"unico peccato che il sacrilego e irriverente Lestat non si può permettere: creare una vampira di soli cinque anni. Una vampira bambina, che non crescerà mai. E sarà l'inizio della fine.

Questa la trama del romanzo, con Boone, da non dimenticare, al momento al lavoro su New Mutants per la 20th Century Fox e su alcuni adattamenti made in Stephen King.

#annerice #vampirechronicles #thevampirelestat

Una foto pubblicata da Josh Boone (@joshboonemovies) in data:


Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail