X-Men, Simon Kinberg conferma: il prossimo sarà ambientato negli anni '90

Simon Kinberg parla del prossimo capitolo degli X-Men.

xmen90s.png

Se X-Men: First Class era legato agli anni '60, X-Men: Giorni di un futuro Passato agli anni '70 e l'imminente X-Men: Apocalisse agli anni '80, il prossimo X-Men sarà inevitabilmente ambientato negli anni '90. A confermarlo Simon Kinberg, produttore nonché sceneggiatore degli ultimi capitoli mutanti interrogato sull'argomento dal sito ComingSoon.net.

'Il prossimo sarà ambientato negli anni '90'.

Non è chiaro, va detto, se Kinberg intendesse il prossimo X-Men o la novità Nuovi Mutanti di Josh Boone, ma tutto fa pensare ad un X-Men 7 made in '90. Il primo capitolo del franchise, neanche a dirlo diretto da Bryan Singer, uscì non a caso nel 2000, saltando completamente il decennio precedente. E allora perché non riproporlo attraverso un film ad hoc?

In Apocalisse, in sala il 18 maggio, Singer ha diretto 'vecchie' facce come James McAvoy, Rose Byrne, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Evan Peters e Nicholas Hoult, da affiancare alle novità Oscar Isaac (Apocalisse), Alexandra Shipp (Tempesta), Ben Hardy (Angelo), Tye Sheridan (Ciclope), Olivia Munn (Psylocke) e Sophie Turner (Jean Grey). Questa notte, a partire dalla mezzanotte, sarà on line la nostra recensione in anteprima del film. Non perdetela di vista.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail