Pinocchio, Matteo Garrone: "Sul set nel 2017 e in sala nel 2018: sarà tutto italiano"

Matteo Garrone al Giffoni 2016: cercheremo di saperne di più sul suo Pinocchio.

GIFFONI VALLE PIANA, ITALY - JULY 20: Matteo Garrone attends the Giffoni Film Festival photocall on July 20, 2016 in Giffoni Valle Piana, Italy. (Photo by Stefania D'Alessandro/Getty Images for Giffoni Film Festival)

Matteo Garrone conferma il progetto di Pinocchio di cui però "parlerò a tempo debito con una conferenza". Aggiunge però qualche dettaglio sulle riprese:

"Dovrebbero iniziare nella Primavera 2017. Stiamo facendo molti test anche per gli effetti speciali. L'idea è uscire nel 2018. Lo girerò in Italia e in italiano",

dopo l'esperienza inglese de Il Racconto dei Racconti che, come ha dichiarato in un'intervista, non ha portato i risultati sperati. La produzione in inglese, però, garantirà al film la partecipazione agli Oscar 2017 in tutte le categoria e non solo come miglior film straniero.

"Vabbè, ma tanto non lo vinco. Sono premi in cui conta molto anche quanto investi. Magari spero che vinca qualche categoria come i costumi".

I casting per la ricerca del protagonista di Pinocchio, intanto, continuano:

"Pinocchio è un ruolo molto complesso. Il film si appoggerà proprio sul bimbo protagonista"

e quindi la scelta dovrà essere oculata. Nessuna connotazione territoriale guida la scelta, spiega il regista.

Difficile non tornare sul suo Gomorra, nonostante siano passati molti anni: il libro di Saviano era appena uscito e quel giovane scrittore non era stato ancora investito dall'onda del successo e dell'annessa 'maledizione'.

"Appena lessi il libro, dissi subito a Saviano e al produttore che per renderlo al meglio sarebbe stata più adatta una serie tv. Io l'avrei fatta, ma 10 anni fa non c'erano i presupposti per farla come avrei voluto io. Nel frattempo sono stati fatti passi da giganti. Quando poi, dopo il film, mi chiesero di fare la serie, per me non aveva più senso farlo. Trovo però che la scelta di serializzarla sia sacrosanta",

ha aggiunto il regista. E a proposito di serie, il progetto di serializzare Il Racconto dei Racconti, di cui pure si era parlato, non è andato avanti.

Il suo unico desiderio, per il momento, è incontrare i ragazzi.

Giffoni 2016 | Matteo Garrone | Conferenza stampa in diretta


  • 16.07

    E tra poco inizierà la Masterclass, quindi l'incontro con i giurati.

  • 16.04

    "Sono qua perché penso che possa essere interessante sapere come ho iniziato, il mio percorso: poi ci sono tanti modi diversi di fare il regista, di fare cinema. Quando avevo la loro età il mio rapporto con il cinema? Io volevo fare il tennista fino ai 18 anni non leggevo un libro. Anche se fin dai 5/6 anni ho sempre disegnato. Questa tendenza alle arti visive, in fondo, le ho sempre avuta".

  • 16.02

    Il tema è Destinazione: "La passione, quella autentica, ti porta dritto alla tua destinazione, non quella mimetica, quella che è condizionata dagli altri.

  • 15.59

    Gomorra è una fiaba nera che va al di là della realtà strettamente napoletana. Ovunque lo si veda restituisce qualcosa, dal Messico a qualunque altra realtà.

  • 15.52

    Il rapporto con Napoli? "Mia nonna era napoletana, ho un rapporto di sangue che è poi legato anche dalla potenzialità espressiva dei caratteri che offre. Il noir de L?imbalsamatore mi sembrava perfetto per Villaggio Coppola. Il racconto del giovane Saviano mi sembrava una storia di forte realismo. Reality era una storia vera, accaduta al fratello della mia ex compagna. Napoli è un luogo pieno di suggestioni, in cui la fatica è quella di mettere ordine nel caso. Sono talmente tante le suggestioni.

  • 15.51

    Ossessione tema ricorrente, ma non mi sono mai domandato il perché di questa scelta.

  • 15.50

    C'era l'idea di una serie sui Racconti di Basile, ma non va avanti.

  • 15.46

    Un commento da spettatore su Gomorra La Serie: "Quando ho uiniziato a lavorare su Gomorra nel 2006, incontrai Saviano che aveva appena publicato il libro. Dissi a lui e al produttore che per renderelo al meglio sarebbe stato più adatta una serie tv. Io nel 2006 ne avrei fatto una serie, ma 10 anni fa non c'erano i presupposti per farla come avrei voluto io. Nel frattempo sono stati fatti passi da giganti. Quando poi mi chiesero di fare la serie, per me non avrebbe avuto senso farlo. Ma quando ho saputo che avrebbero fatta la serie, dissi subito che era la cosa sacrosanta da fare". Gli è piaciuta? "Ha avuto grande successo, hanno fatto benissimo a farla, hanno fatto un bellissimo lavoro, ma non mi sento di parlarne nello specifico, non l'ho vista".

  • 15.43

    Tempi di Pinocchio: "Stiamo continuando a fare provini. Pinocchio è un ruolo molto complesso. Il film si appoggerà proprio sul bimbo protagonista. Dovrei girare in primavera del prossimo anno. Stiamo facendo molti test anche facendo effetti speciali. L'idea è uscire nel 2018". Il protagonista non ha una connotazione territoriale partenopea.

  • 15.43

    Pinocchio sarà legato alla fiaba. Ma non vuole parlarne. Se ne parlerà a tempo debito con una conferenza ad hoc. Lo farò in Italia e in italiano.

  • 15.42

    Quando farò un film ambientato in una stanza, tutto dialoghi, allora sarebbe un film diverso dagli altri, mi stupirei per primo. Di sicuro Il Racconto è diverso dagli altri perché più strutturato, con effetti speciali, in inglese.

  • 15.40

    Finché resto nel visionario è il mio territorio. Basile mi sembrava una storia perfetta. L'elemento fiabesco c'è in tutti i miei film: L'imbalsamatore potrebbe essere un racconto moderno di Basile.

  • 15.37

    Il Racconto dei Racconti partecipa a tutte le catogorie degli Oscar dell'anno prossimo. Nooo, ma non lo vinco. Sono premi in cui conta molto anche quanto investi. Magari spero che vinca qualche categoria come i costumi".

  • 15.36

    Dove va il Giffoni? "So' appena arrivato...! C'è da tanti anni e mi sembra in costante crescita. Avendo come protagonisti i giovani, ha un'energia e una passione invincibile".

  • 15.34

    Hai più sentito il protagonista di Reality? "E' uscito dal carcere e continua a recitare".

  • 15.34

    E quando tutti ormai stanno 'capa e gelato' arriva Matteo Garrone.

  • 15.31

    In sala conferenze siamo alla distribuzione di 'beni di prima necessità'. Sammontana distribuisce gelati...

  • 14.56

    In attesa di Garrone.


Giffoni 2016 | Ospite Matteo Garrone


Dai sette David di Donatello di Tale of Tales - Il racconto dei racconti (di cui uno per la miglior regia) al progetto di un nuovo Pinocchio: Matteo Garrone arriva al Giffoni 2016 per incontrare la giuria e per una Masterclass nel pomeriggio.

Il progetto su Pinocchio è partito: pare ci sia una sceneggiatura, i cast per il protagonista sono partiti, ma prima di vedere il film sullo schermo potrebbero passare almeno due anni. Tanti i progetti rimasti sulla carta relativi al burattino di Collodi: da tempo ferma la versione di Pinocchio in stop motion di Gulliermo Del Toro, mentre si attende che riparta il progetto di una versione hollywoodiana con Robert Downey Jr. (Geppetto) ora nelle mani di Ron Howard, dopo la sostituzione di Paul Thomas Anderson.

Interessante anche il link con Gomorra: sua la prima opera trasposta dal libro di Saviano per la quale vinse il Gran Premio al Festival di Cannes e proprio qui a Giffoni è stato ospitato il cast della pluripremiata serie. Tornando a Cannes, quattro anni dopo Gomorra, tornò in concorso a Cannes con Reality, vincitore del Gran Premio della Giuria.

Cercheremo di seguire live la conferenza, prevista per le 14.30.

  • shares
  • Mail