Mortal Kombat, James Wan parla del nuovo film

E' quasi tutto pronto per il ritorno al cinema di Mortal Kombat.

maxresdefault.jpg

Sono passati ben 21 anni dall'adattamento cinematografico di Mortal Kombat, all'epoca diretto da Paul W. S. Anderson e con protagonisti Robin Shou, Christopher Lambert, Linden Ashby, Talisa Soto, Bridgette Wilson e Cary-Hiroyuki Tagawa. Un live-action dal discreto successo (123 milioni di dollari incassati) a cui seguirono Mortal Kombat - Distruzione totale, uscito nel 1997, e una serie TV, Mortal Kombat: Conquest, andata in onda sul canale via cavo statunitense TNT tra il 1998 e il 1999.

Ebbene dopo tanta attesa Mortal Kombat si prepara a fare il suo ritorno in sala come confermato da James Wan, padre de l'Evocazione, di Saw, di Insidious, dell'ultimo Fast and Furious e dell'imminente Aquaman.

“E' ancora in fase di cottura. E' un progetto a cui tengo particolarmente perché amo non solo i videogiochi ma anche i precedenti adattamenti per il grande schermo. L'obiettivo è quello di farlo per bene. Non voglio affrettare i tempi. Non c’è bisogno di correre. Stiamo solo cercando di prenderci il nostro tempo per assicurarci che stia andando verso la giusta direzione. Credo che sia più importante, rispetto all'andare di fretta per fare qualcosa che poi non piaccia. Amo i personaggi, li trovo così esplosivi. E’ la versione fantasy e videoludica de I 3 dell’operazione drago. Hanno creato dei personaggi interessanti ed è un mondo fantastico da esplorare. E’ un mondo mitico ed enorme che esiste in un’altra dimensione. Credo sia davvero divertente poterci giocare, quindi vedremo.”

Ad occuparsi dello script Oren Uziel, padre della serie web Mortal Kombat: Legacy, e Dave Callaham, sceneggiatore de I Mercenari. Al centro della trama un ragazzino che si trova nel bel mezzo di una battaglia tra i guerrieri della Terra e i mostri di Outworld. Per salvare il mondo, ovviamente, dovrà vincere il ‘Mortal Kombat’.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail