La Legendary ha acquistato i diritti cinematografici di Dune - sarà reboot/remake

Dune riprende vita grazie alla Legendary.

dunemoviebar640.jpg

Ci risiamo. Puntualmente, più o meno ogni anno, si torna a parlare di Dune, romanzo cult di Frank Herbert già portato in sala da David Lynch. Ebbene la Legendary ha acquistato i diritti cinematografici di Dune, con un accordo che prevede lo sviluppo e la produzione di possibili progetti cinematografici e televisivi. Potenziali progetti che vedrebbero alla produzione Thomas Tull, Mary Parent e Cale Boyter, con Brian Herbert, Byron Merritt e Kim Herbert produttori esecutivi.

Nel 1984, come detto, fu Lynch a provare l'esperienza Dune, a suo tempo fallimentare, con Kyle MacLachlan mattatore e nel corso dei decenni diventato di culto. I romanzi di Herbert sono stati successivamente adattati per la televisione da Syfy, con il 1° e il 3° libro diventati miniserie televisive. Recentemente, infine, abbiamo visto Dune 2013, documentario di Jodorowsky che ha esaminato i tentativi falliti del regista di dar vita al suo Dune. Avendo a disposizione un universo fantascientifico pienamente realizzato che abbraccia millenni, Dune ha il potenziale per diventare vero e proprio franchise. La trama?

Arrakis è il pianeta più inospitale della galassia. Una landa di sabbia e rocce popolata da mostri striscianti e sferzata da tempeste devastanti. Ma sulla sua superficie cresce il melange, la sostanza che dà agli uomini la facoltà di aprire i propri orizzonti mentali, conoscere il futuro, acquisire le capacità per manovrare le immense astronavi che garantiscono gli scambi tra i mondi e la sopravvivenza stessa dell'Impero. Sul saggio Duca Leto, della famiglia Atreides, ricade la scelta dell'Imperatore per la successione ai crudeli Harkonnen al governo dell'ambito pianeta. È la fine dei fragili equilibri di potere su cui si reggeva l'ordine dell'Impero, l'inizio di uno scontro cosmico tra forze straordinarie, popoli magici e misteriosi, intelligenze sconosciute e insondabili.

Fonte: Comingsoon.net

  • shares
  • Mail