• Film

Grosso Guaio a Chinatown: arriva il sequel a fumetti scritto da John Carpenter

John Carpenter scrive un sequel a fumetti del suo cult “Grosso Guaio a Chinatown”.

Più di trent’anni dopo l’originale arriva un sequel diretto del classico Grosso Guaio a Chinatown di John Carpenter. Anche se non è un film, ma bensì un fumetto vede la collaborazione diretta di Carpenter che rappresenta una garanzia. Sarà Boom! Studios a pubblicare dal prossimo settembre la nuova serie a fumetti dal titolo Big Trouble in Little China: Old Man Jack. La parte migliore di questo progetto? John Carpenter, l’uomo che ha diretto il film originale è a bordo per scrivere la serie con Anthony Burch, che ha scritto Borderlands 2.

La notizia arriva via Screen Rant e il fumetto viene descritto come la “corsa finale” di Jack Burton.

 

Da John Carpenter regista di Grosso Guaio a Chinatown, Halloween, La cosa, 1997: Fuga da New York e Anthony Burch (scrittore di Borderlands 2) arriva la storia della corsa finale del vecchio Jack Burton e del suo Pork-Chop Express. L’anno è il 2020 e l’inferno è letteralmente approdato sulla Terra. Il malvagio Ching Dai invece di affidarsi a svitati come Lo Pan per avere la sua offerta, ha rotto le barriere tra la Terra e i molti inferni cinesi e si è dichiarato sovrano di tutto. Jack Burton è da solo in un piccolo angolo di Florida con solo la sua vecchia radio con cui parlare, finché un giorno riesce a raccogliere un messaggio. Qualcuno è là fuori nell’inferno e sa come fermare Ching Dai. La prima storia della serie “Old Man Jack” presenta quattro numeri e introduce un vecchio Jack che cerca di ignorare l’orrore intorno a lui quando viene inaspettatatmente chiamato in azione, riunendosi con un volto familiare e non così amichevole. Bizzarri e spassosi nemici e alleanze inaspettate rendono questa serie imperdibile per i fan del film in cerca di un sequel.

Grosso Guaio a Chinatown non è stato un successo al box-office quando è uscito nel 1986, ma la performance di Kurt Russell e lo stile iperdinamico e citazionista di John Carpenter hanno spinto il film ad acquisire con il tempo lo status di cult. La storia originale seguiva il camionista Jack Burton che si ritrova nel mezzo del rapimento della fidanzata del suo amico Wang Chi. Nel tentativo di liberarla Jack Burton scopre che la ragazza è stata rapita da un vero stregone, interpretato da James Hong, il fantasma di un signore della guerra di 3000 anni.

Si è parlato molto di un remake di Grosso Guaio a Chinatown, con Dwayne Johnson come protagonista, ma è da un po’ che non ci sono aggiornamenti sul progetto. Per quanto riguarda BOOM! Studios, lo scorso hanno pubblicato un crossover di Grosso Guaio a Chinatown e 1997: Fuga da New York.

 

grosso-guaio-a-chinatown-arriva-il-sequel-a-fumetti-scritto-da-john-carpenter-2.jpg