Il giorno più bello del mondo: iniziate le riprese del nuovo film di Alessandro Siani

Riprese in corso a Napoli per "Il giorno più bello del mondo", il nuovo film di Alessandro Siani.



 

Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

Hanno preso il via al Teatro Politeama di Napoli le riprese de Il giorno più bello del mondo, il nuovo film di Alessandro Siani prodotto da Bartleby Film con Vision Distribution in associazione con Buonaluna.

Siani, che è autore del soggetto e della sceneggiatura insieme a Gianluca Ansanelli, torna sul set dopo il grande successo di Mister Felicità che nel 2016 ha superato i 10 milioni di euro al Box Office. L’attore e regista napoletano, sarà il protagonista insieme con Stefania Spampinato, conosciuta per il suo ruolo di Carina De Luca nella fortunata serie tv Grey’s Anatomy, al debutto assoluto in un lungometraggio italiano, Giovanni Esposito e i piccoli Sara Ciocca e Leone Riva.

La lavorazione durerà 9 settimane e toccherà oltre Napoli, le città di Roma, Cernobbio e Colmar in Francia. “Il giorno più bello del mondo” sarà nelle sale nel 2019, con Vision Distribution.

 

 

Alessandro Siani, Il giorno più bello del mondo al cinema a Natale 2019

alessandro-siani-giffoni-2018.jpg

 

Articolo pubblicato il 5 agosto 2018

 

Il nuovo film di Alessandro Siani si intitola Il giorno più bello del mondo e uscirà a Natale 2019: l'attore napoletano, che della pellicola è interprete, sceneggiatore e regista, ne ha parlato nelle ultime settimane, annunciando così il suo ritorno sul grande schermo dopo "Mister Felicità".

"Rappresenta un po' il culmine del filone fiabesco iniziato con Il Principe Abusivo. L'elemento fiaba mi piace molto, ma in questo film ci sarà anche altro, diciamo che apre verso un altro mondo, verso il fantasy, con molti effetti speciali"

ha detto Siani intervistato da Piera Detassis qualche settimana fa a Napoli. A Giffoni 2018 ha poi precisato che

"non c'è nessun cambio di genere, né di rotta rispetto al passato. Semplicemente mi piace la favola, mi piace entrare in location immaginarie. In questo film raccolgo un po' i temi e le esperienze dei tre film precedenti. Diciamo che c'è un azzardo, qualcosa che non avevo mai usato prima e che ammicca alle serie tv"

dice Siani, riferendosi evidentemente all'uso di effetti speciali, mai utilizzati prima d'ora. E a proposito di serie tv, pensa che di questa storia se ne potrebbe ricavare anche una trasposizione seriale per la tv. Chissà che non si faccia davvero una serie de Il giorno più bello del mondo, prossimamente.

Per il suo quarto film da regista, Siani torna a girare a Napoli:

"Le riprese iniziano il 1° ottobre. Per 3/4 settimane saremo a Napoli, poi credo Roma e finiremo di girare in Francia. Con questo nuovo film sono tornato un po' nelle sfumature del Principe Abusivo nel raccontare Napoli, anche se nei sei anni che sono passati ci sono belle differenze tra la Napoli di allora e di oggi. Napoli, in fondo, è una, ma ci sono tanti tipo di napoletani. Se tutto va bene, poi, girerò a Città della Scienza, che mi fa piacere far rivedere ed è stato anche poco sfruttato cinematograficamente"

ha svelato l'attore. E sarebbe un bell'omaggio dopo l'incendio che l'ha devastata nel 2013.

 

  • shares
  • Mail