Un figlio di Nome Erasmus, arriva il primo film prodotto da Eagle Pictures

Comedy on the road tra Italia e Portogallo per la Eagle Pictures.

Vinto l'Oscar grazie a Green Book, evento che era già capitato con Il discorso del re nel 2011, la Eagle Pictures ha deciso di esordire anche in ambito produttivo, con Un figlio di Nome Erasmus, comedy on the road che proprio oggi è andata incontro al primo ciak romano.

Diretto da Alberto Ferrari (Tra due donne, La terza stella), il film ha nel cast Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Ricky Memphis e Daniele Liotti, qui nei panni di quattro quarantenni che, a distanza di 20 anni dall’Erasmus fatto a Lisbona, si ritrovano in Portogallo per affrontare un viaggio avventuroso ed emozionante e per scoprire un segreto che potrebbe cambiare la vita a uno di loro. La pellicola segna anche il ritorno di Carol Alt sul grande schermo.

Pietro, Enrico, Ascanio e Jacopo − vengono chiamati a Lisbona per il funerale di Amalia, la donna che tutti e quattro hanno amato da ragazzi quando facevano l'Erasmus in Portogallo. Amalia ha lasciato un’inaspettata eredità: un figlio concepito con uno di loro. Ma chi è il padre? Aspettando i risultati del test del DNA, i quattro amici decidono di andare alla ricerca di questo misterioso figlio ventenne e intraprendono un rocambolesco ed emozionante viaggio attraverso il Portogallo insieme ad una ragazza che si offre di aiutarli.

Le riprese saranno effettuate tra il Lazio e il Portogallo, con il film ovviamente anche distribuito da Eagle Pictures, nei prossimi mesi impegnata nella realizzazione di un altro progetto, ma dal respiro internazionale. Damyr - Il figlio del Diavolo, tratto dall’omonimo fumetto di Sergio Bonelli che ne sarà anche coproduttore con la sua Sergio Bonelli Editore, insieme anche a Brandon Box. Interamente girato in lingua inglese, il film verrà realizzato in Serbia in autunno ed è l’opera prima di Riccardo Chemello. Ancora top secret il cast internazionale.

  • shares
  • Mail