• Film

Killers of the Flower Moon, Martin Scorsese lo definisce un western

Cominciano il mese prossimo le riprese del prossimo film di Martin Scorsese, che sarà un western

Archiviata la lunga, spossante bagarre per gli Oscar, con The Irishman tornato a casa a mani vuote malgrado le ben dieci nomination, Martin Scorsese, a novembre 78 anni, pensa già al suo prossimo lavoro. S’intitola Killers of the Flower Moon, ed è tratto dal romanzo di David Grann, Killers of the Flower Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI, pubblicato appena tre anni fa, nel 2017.

Come riportato di seguito, attraverso le parole dello stesso regista, il romanzo narra le vicende degli Osage, una tribù indiana arricchitasi grazie al petrolio estratto nel loro territorio. A un certo punto si verificano una serie di omicidi, su cui comincia ad indagare l’FBI. Film in costume, dato che si svolge nei primi anni ’20, ecco le dichiarazioni che Scorsese ha rilasciato ai microfoni dei Cahiers du cinéma; rispetto al genere d’appartenenza il nostro pare non avere alcun dubbio.

Pensiamo sia un western. Si svolge tra il 1921 ed il 1922 in Oklahoma. Sono senz’altro dei cowboy ma oltre ai cavalli hanno pure delle automobili. Il film è incentrato principalmente sugli Osage, una tribù indiana a cui hanno dato un territorio orribile, che però amavano poiché convinti che i bianchi non se ne sarebbero mai interessati. Finché non abbiamo scoperto il petrolio e per circa dieci anni gli Osage sono diventati le persone più ricche al mondo. Dopodiché, come accaduto con gli Yukon e le regioni d’estrazione in Colorado, sono sbarcati gli avvoltoi, l’uomo bianco, arrivano gli europei e tutto è andato perduto. Lì la criminalità aveva un controllo così capillare su ogni cosa che era più facile andare in galera per aver ucciso un cane che per aver ucciso un indiano.

C’è da credere che Scorsese giocherà almeno un pochino con le convenzioni di genere, dato che le premesse indicano un notevole potenziale anche in ottica di gangster movie, rispetto a cui, insomma, il cineasta italo-americano non è certo uno sprovveduto. Ad ogni buon conto, le riprese pare avranno inizio a breve, addirittura il mese prossimo. Nel cast ci sono già Leonardo DiCaprio e Robert De Niro; ad illuminare le riprese sarà invece il non meno fidato Rodrigo Prieto, oramai un habituè di Scorsese. Killers of the Flower Moon è prodotto e distribuito dalla Paramount.

via | Moviemaker