Bad Boys For Life: recensione e curiosità di "Bad Boys 3"

[Per guardare la clip "Lei lo sa" clicca sull'immagine in alto]

 

Bad Boys For Life aka Bad Boys 3 ha debuttato nei cinema italiani e il ritorno di Will Smith come Mike Lowrey e Martin Lawrence come Marcus Burnett è stato una piacevole sorpresa, un po' come ritrovare dei vecchi amici, non immuni aql tempo che passa, ma ancora capaci di generare risate, entusiasmo e un bel carico di piacevole nostalgia.

L'originale Bad Boys di Michael Bay, datato 2003, ha segnato una moderna tappa nel cosiddetto filone "buddy cop" lanciato negli anni ottanta da film come Arma Letale, 48 ore, Danko e Tango & Cash per poi arrivare a  titoli più recenti come il Rush Hour con Jackie Chan e Chris Tucker che ha generato una trilogia.

L'influenza di Michael Bay, a bordo come produttore di questo terzo Bad Boys oltre ad interpretare un cameo (vedi curiosità sul film), si percepisce forte nella regia del duo belga Adil El Arbi & Bilall Fallah che hanno diretto in patria il crime Black e in seguito un paio di episodi della serie tv Snowfall. I due registi pescano a piene mani da un immaginario come quello "action" di stampo hollywoodiano che va da Arma Letale a Die Hard passando per Beverly Hills Cop, coreografando con estrema abilità scene d'azione di grande impatto visivo che strizzano l'occhio anche al cinema di John Woo.

Un Martin Lawrence visibilmente appesantito viene "pensionato" e munito di nipotino, e strizzando l'occhio al Danny Glover dei film di Arma Letale diventa complementare ad un Will Smith in gran forma a cui viene invece affidata la parte più "action". Lawrence con un repertorio di battute e gag che alleggeriscono la violenza nel film, accentua il lato comedy che sopperisce ad un plot fisiologicamente prevedibile, nonostante un discreto tentativo di colpo di scena nella parte finale, e ad una squadra di volenterosi giovani poliziotti ("AMMO") che fungono da spalla ai due protagonisti ma che non bucano lo schermo, tranne la fascinosa detective di Paola Núñez che è anche interesse amoroso del Mike di Will Smith, in una modalità che ricorda la Lorna Cole di Rene Russo in Arma Letale 3.

Bad Boys For Life schiva con furbizia il rischio di diventare un sequel fuori tempo massimo, diverte e coinvolge e non sfigura di fronte ai film precedenti sfruttando a dovere la sintonia tra i due protagonisti che bisogna ammettere resiste davvero bene al trascorrere del tempo.

 

Curiosità


 

[Per guardare la clip "Arresto" clicca sull'immagine in alto]


  • Jasmine Lawrence, la figlia di Martin Lawrence, interpreta un cameo come una delle due ragazze che non fanno entrare Marcus e Mike in un club.

  • Marcus che sbatte la portiera di Mike su un idrante antincendio è un richiamo ad un incidente avvenuto dietro le quinte di Bad Boys II (2003), in cui i due attori hanno girato con una Ferrari  un intero inseguimento senza danni, ma poi nella scena successiva Martin Lawrence uscendo dall'auto ha colpito con la portiera del passeggero una barriera di cemento. La scena è inclusa negli extra delle versioni home-video del film.

  • Martin Lawrence ha annunciato per la prima volta il film durante un'intervista rilasciata nel 2013.

  • Il 31 ottobre 2018 Martin Lawrence ha twittato una foto che lo ritraeva con Will Smith sul set di Bad Boys III (Bad Boys for Life) con la didascalia "Bad Boys for life", confermando riprese in corso dopo anni di slittamenti.

  • Michael Bay non dirigerà questo sequel, ma è designato alla regia di Bad Boys 4.

  • Questo è il primo film di Bad Boys non diretto da Michael Bay. Tuttavia il regista ha un cameo nel film come il maestro della cerimonia nuziale che annuncia il discorso di Mike Lowry.

  • La foto di contatto che Mike ha di Marcus sul suo cellulare è tratta dal poster di Bad Boys II.

  • Sullo sfondo del salotto di Marcus, c'è una maglia incorniciata dell'ex campione di basket Dwayne Wade "Miami Heat #3". Gabrielle Union, co-protagonista in Bad Boys II, è sposata con Dwayne Wade.

  • L'attrice Theresa Randle torna a recitare a 10 anni dal suo ultimo ruolo in Shit Year (2010).

  • Joe Carnahan ha abbandonato la regia di Bad Boys For Life a causa dei continui ritardi, tuttavia ha conservato crediti per la storia e la sceneggiatura.

  • Ad un certo punto del film, il personaggio di Will Smith fa scherzosamente riferimento agli AMMO, la squadra di "spalle", come ad una "boy band musicale delle scuole superiori". Vanessa Hudgens (Kelly) è diventata famosa per aver interpretato Gabriella Montez nel franchise di High School Musical.

  • Il film è uscito in concomitanza con il 25 ° anniversario dell'originale Bad Boys (1995).

  • Questo è il secondo film di Bad Boys in cui il regista del film, in questo caso il co-regista Adil El Arbi, interpreta un cameo come uomo a cui viene chiesto di lasciare il suo veicolo da Lowry o Burnett: in Bad Boys II, questo è accaduto al regista Michael Bay. La differenza è che Bay ha tenuto la sua macchina, mentre El Arbi ne viene tirato fuori.

  • Quando Mike (Will Smith) è stufo di Jenkins che resiste all'arresto, dice che andrà "da MLK a Malcolm X" e otterrà ciò che vuole "con ogni mezzo necessario"; riferendosi a Martin Luther King (MLK), che era noto per la sua pacifica difesa dei diritti afroamericani, mentre Malcolm X li difese "con ogni mezzo necessario", compresa la violenza.

  • Kate del Castillo e Paola Nuñez hanno recitato entrambe nella serie tv "La Reina del Sur: regresa" (2019).

  • Questo segna la seconda apparizione di Nicky Jam in un film di Hollywood, con il suo primo ruolo in xXx - Il ritorno di Xander Cage. Le rispettive colonne sonore di entrambi i film includono una sua canzone.

  • Ci sono inquadrature che citano fedelmente alcune iconiche riprese di Michael Bay del Bad Boys originale, vedi la ripresa a 360 gradi dei due protagonisti dopo lo scontro sul tetto e anche la ripresa dell'aereo che sorvola il cartello di Miami.

  • Mike Lowrey, Marcus Burnett, Theresa Burnett, Capitano Howard, Megan Burnett e Reggie sono gli unici personaggi di ritorno dei film precedenti.

  • Al momento della stesura di questo articolo il film costato 90 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 373 milioni.


 

 

 

  • shares
  • Mail