Hugh Jackman sarà Enzo Ferrari nel biopic di Michael Mann

Aggiornamento per il biopic di lunga gestazione su Enzo Ferrari del regista Michael Mann. E' stato ufficializzato l'attore Hugh Jackman nel ruolo di protagonista con un via alle riprese per la primavera del 2021.  Jackman ha rimpiazzato Christian Bale uscito dal progetto nel 2016 per problemi di salute.

Il biopic di Mann si basa sul libro "Enzo Ferrari: The Man and the Machine" di Brock Yates e si svolge nell'estate del 1957.

La trama ufficiale del romanzo:

Ferrari significa rosso. Significa correre. Eccellenza, lusso e prestazioni. Meno noto è l'uomo dietro al marchio. Per quasi settant'anni, Enzo Ferrari ha dominato un impero motoristico che ha definito il mondo delle auto ad alte prestazioni. Accanto al Papa, Ferrari era l'uomo più venerato in Italia. Ma era il padrone benevolo interpretato da un'adorabile stampa mondiale all'epoca, o era uno spietato despota che ha spinto il suo personale al limite della follia e i suoi piloti ancor più oltre? La biografia definitiva di Brock Yates penetra nell'elaborata venerazione della Ferrari e porta lla luce la verità dietro le bizzarre relazioni della Ferrari, il suo lavoro con i fascisti di Mussolini e la sua fanatica ossessione per la velocità.

Enzo Ferrari è stato già interpretato da Sergio Castellitto nella miniserie tv Ferrari del 2003 e da Remo Girone nel recente Le Mans '66 - La grande sfida (Ford v Ferrari), film di James Mangold in cui Michael Mann era produttore esecutivo.

Jackman ha recentemente recitato in Bad Education, film originale della HBO, e ha in post-produzione il thriller fantascientifico a tinte romance Reminiscence in cui l'attore interpreta uno scienziato che scoperto un modo per rivivere il passato, usa tale tecnologia per cercare il suo amore perduto da tempo.

Mann ha recentemente girato il pilota della serie tv Max Tokyo Vice di HBO con protagonista Ansel Elgort ed è produttore esecutivo della miniserie tv Hue 1968, resoconto storico dell'offensiva del Tet nel 1968 che divenne il punto di svolta per il coinvolgimento americano nella guerra del Vietnam.

 

Fonte: Collider

 

  • shares
  • Mail