• Film

Body Odyssey: riprese in corso per l’opera prima di Grazia Tricarico sul mondo del body building femminile

Hanno preso il via a Roma le riprese di “Body Odissey” di Grazia Tricarico, film che racconta il mondo del body building femminile.

Sono attualmente in corso a Roma le riprese di Body Odyssey, che si svolgeranno per cinque settimane nel Lazio e per una settimana in Svizzera, primo lungometraggio della regista pugliese Grazia Tricarico, che dopo un lungo percorso nel mondo del corto, costellato di partecipazioni e vittorie nei maggiori festival cinematografici italiani e internazionali, arriva ora alla regia della sua opera prima.

“Body Odyssey” è un’opera che costituisce un’inedita e originale indagine nel mondo del body building femminile, mescolando il linguaggio più propriamente cinematografico con un’estetica che si ispira alla videoarte.

Seguiamo la vicenda di Mona (Jacqueline “Jay” Fuchs) durante la preparazione della gara che la consacrerà a campionessa mondiale; accanto a lei il suo coach Kurt (Julian Sands), un vero e proprio Dio Creatore, che pretende di riempire con l’allenamento e la disciplina l’intera vita della sua creatura; e Nic (Adam Mišík), un giovane di 25 anni che dopo un fugace e passionale incontro sessuale diventa per lei la proiezione di un sogno d’amore perduto, respinto, sacrificato alla disciplina. Durante il suo svolgimento, infatti, la storia vede l’intrecciarsi di un dialogo sempre più serrato della protagonista con il proprio Corpo, che diventa esso stesso personaggio dialogante. È così che il film, da semplice atto narrativo, si arricchisce di uno spessore più intimo e a tratti visionario, in cui ciò che è indagato sono i concetti di forza di volontà, atto creativo e bellezza applicati al proprio io.

Il cast include anche Maximilian Dirr, Adam Misik, Lukas Loughran, Stefan Sauk, Tim Pritchett, Hanna Ullerstam e David Chrisman.

Il team che supporta la regista Grazia Tricarico dietro le quinte include il direttore della fotografia Corrado Serri (Parking Lot), il montatore Davide La Porta (Persefone), la scenografa Marinella Perrotta (Un ragazzo d’oro) e la costumista Jessica Zambelli (La ragazza del lago).

“Body Odyssey”, scritto dalla stessa regista con Marco Morana e Giulio Rizzo e finalista al premio Solinas, è prodotto da Revok Film, con Fenix Entertainment, la coproduzione svizzera Amka Films Production e Rai Cinema, con il sostegno del MIC e Lazio Cinema International.

Chi è Grazia Tricarico?

Grazia Tricarico è nata in Puglia nel 1986. Si laurea a Milano in Lettere e Filosofia con specializzazione in “Storia e Critica del Cinema”. In seguito a un percorso come videoartista, nel 2013 si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Scrive e dirige: Michele nella Terra (2012, Documentary, ‘35), BIOS (2013, Sci-fi, ’15), Mona Blonde (2014, Drama,’11), Persefone (2014, Drama, ’18), Ego Devorem (2016 Experimental, ‘8), Spectra (2018, Sci-fi Experimental, post- production). I suoi cortometraggi sono stati selezionati in molti festival tra i principali: Toronto, Atlanta, Clermont-Ferrand, New Orleans, Locarno, Venezia, Edinburgh, Torino. La cineasta pugliese, dopo il successo nel mondo del cortometraggio che l’ha portata nei maggiori festival del mondo tra cui Toronto e Clermont Ferrand, arriva ora alla realizzazione del suo primo lungometraggio, finalista al Premio Solinas si è aggiudicata il Premio Sbarigia per l’originalità nel descrivere l’universo femminile.

Chi è Jacqueline “Jay” Fuchs?

Jay Fuchs ha iniziato con la boxe thailandese all’età di 20 anni in uno scantinato adibito a palestra a Zurigo-Oerlikon. Nel 1998 Charli Märki ha fondato il Fight Club Zurigo, oggi molto noto, dove J. Fuchs si è allenata con la boxe thailandese per 16 anni e durante questo periodo è stata seguita da C. Märki. Nel 2007 Jay Fuchs ha iniziato anche la boxe professionistica e nel 2008 ha combattuto cinque incontri professionistici all’estero. Nel 2009, Jay Fuchs ha dovuto rinunciare ai guantoni da boxe a causa della mancanza di supporto professionale e ha allenato con successo il Brazilian Jiu-Jitsu (BJJ) con la squadra svizzera di Edson Carvalho alla David Gym di Zurigo. Nella sua carriera nelle arti marziali, Jay Fuchs ha completato 50 incontri di boxe thailandese, 10 incontri di boxe amatoriale, 5 incontri di boxe professionistica e 2 incontri di BJJ. Jay Fuchs si è allenata intensamente per la sua carriera atletica nel bodybuilding dal 2010. Dopo UNA anno di allenamento avanzato, J. Fuchs ha conquistato il primo posto nella prima competizione di bodybuilding, l’IFBB Autumn and Swiss Championships. Nel 2012, cioè a 2 anni dall’inizio della sua carriera atletica nel bodybuilding, J. Fuchs aveva vinto il Concorso Internazionale di Bodybuilding “Arnold Classic Europe” nella categoria Bodybuilding Women. Nel 2013 Jay Fuchs ha recitato nel cortometraggio “Mona Blond” diretto dalla regista Grazia Tricarico in collaborazione con Cinecittà Studios di Roma. Il film è stato promosso in numerosi festival cinematografici in tutto il mondo e ha ricevuto vari premi. Nel 2014 Jay Fuchs ha partecipato al Concorso Internazionale di Bodybuilding “Trofeo Due Torri” e si è classificata al 2° posto nella categoria bodybuilding femminile. Nel 2015 ha iniziato con il suo debutto professionale a Tampa/Florida, dove non solo è riuscita a raggiungere subito il 5° posto. Ma è stata anche in grado di ispirare il pubblico con la sua posa artistica (freestyle), che le è valsa il “Best Poser Award”.