Carbonia Film Festival 2020, tutti i film saranno disponibili gratuitamente online

A una settimana dal via, viene confermato che sarà possibile vedere tutti i film delle due sezioni del Festival gratuitamente in Italia

Si rinnova l’appuntamento con il Carbonia Film Festival 2020, anch’esso costretto ad adeguarsi alle contingenze. Per cui un’edizione ibrida, radicata nella cittadina ma che per la prima volta prova ad aprirsi in modo inedito: il Festival metterà infatti a disposizione la propria programmazione gratuitamente online su tutto il territorio nazionale dal 6 all’11 ottobre 2020.

Il format resta tuttavia invariato, con due sezioni, una dedicata ai lungometraggi, l’altra ai corti. Per guardare i film basterà invece registrarsi al sito della manifestazione; tutto qui, mail e password per accedere all’intera proposta. Un’apertura che segna per forza di cose una svolta, chissà se un punto di non ritorno, fermo restando la volontà/necessità di cementificare il rapporto con l’ambiente, la cornice che ospita l’evento.

La mission, come conferma il direttore Francesco Giai Via, è sempre la stessa, ossia tenere un occhio al cinema e l’altro a temi politicamente rilevanti, secondo quello che viene definito «un lavoro di programmazione fatto con attenzione e da sempre improntato alla qualità non solo cinematografica, ma anche politica e umana!». Sforzo che a portato a costituire una cernita di 16 titoli che si contenderanno il premio principale del Concorso Internazionale Lungometraggi, mentre in ambito di cortometraggi le opere sono 8.

Ulteriori informazioni sono disponibili presso il sito ufficiale, dove vengono illustrare le procedure per la visione dei film, la disponibilità sulla piattaforma e via discorrendo. A breve verranno pure rese note le modalità attraverso cui verranno condotte le conversazioni con gli autori, anch’esse accessibili online. La locandina del Carbonia Film Festival 2020 è stata disegnata dall’illustratrice Sarah Mazzetti.

Ultime notizie su carbonia film festival

Tutto su carbonia film festival →