Dampyr: trailer e anticipazioni del film live-action basato sul fumetto di culto di Sergio Bonelli Editore

Tutto quello che c’è da sapere su “Dampyr”, il fantasy d’azione dall’omonimo fumetto di culto di Sergio Bonelli Editore al cinema dal 28 ottobre.

Dal 28 ottobre nei cinema d’Italia il fantasy action Dampyr, opera prima del regista Riccardo Chemello, una co-produzione Eagle Pictures, Sergio Bonelli Editore, la celebre Casa editrice di fumetti col suo braccio produttivo Bonelli Entertainment, e Brandon Box, tratta dell’omonimo fumetto di culto. L’uscita nelle sale italiane sarà in contemporanea con la premiere mondiale con cast che si terrà al Lucca Comics and Games. Il film inaugurerà infatti la serata di apertura del celebre community event dedicato al mondo dell’entertainment.

Trama e cast

Il film racconta la genesi del personaggio, pubblicata da Sergio Bonelli Editore nel 2000 sui primi due albi dei 300 di cui è finora composta la serie a fumetti in edicola ogni mese, lasciando così aperta la porta al primo franchise italiano completamente in lingua inglese. DAMPYR è ambientato durante la guerra dei Balcani, nei primi anni Novanta, e segue le vicende di Harlan. Perseguitato da orribili incubi, Harlan sbarca il lunario fingendosi un Dampyr (nella mitologia slava, un essere mezzo umano e mezzo vampiro) capace di liberare i villaggi da quelle che i superstiziosi abitanti ritengono ingenuamente terribili maledizioni legate al mondo dei vampiri. Ma quando viene convocato dai soldati attaccati da creature assetate di sangue, Harlan scopre la verità: lui è davvero un Dampyr. Mentre cerca di affrontare un terribile “Maestro della Notte”, Harlan dovrà imparare a gestire i suoi poteri e scoprire le sue origini. Ad accompagnarlo una vampira rinnegata e un soldato in cerca di vendetta.

Il film presenta un cast tutto internazionale in cui Dampyr è Wade Briggs (Still Star Crossed, Please Like Me, “Foundation”, “His Dark Materials”), Stuart Martin è Emil Kurjak (“Jamestown”, “Medici”, “Crossing Lines”) e Frida Gustavsson è Tesla (“Dröm”, “Eld Lagor”, “Arne Dahl”, “Vikings: Valhalla”). Al loro fianco, David Morrissey come Gorka (“Britannia”, “The Missing”, “Good Omens”, “The Walking Dead”), Sebastian Croft come Yuri (“Game of Thrones”, “Horrible Histories: The Movie”, “Doom Patrol”, “Heartstopper”) e Luke Roberts a interpretare Draka (“Game of Thrones”, “Pirates of the Caribbean”, 300: Rise of an Empire, The Batman).

Dampyr – trailer e video

Curiosità

  • Il film, basato sulla serie a fumetti creata da Mauro Boselli e Maurizio Colombo, è sceneggiato da Mauro Boselli, Giovanni Masi, Alberto Ostini, Mauro Uzzeo.
  • “Dampyr”, girato interamente in lingua inglese, è una produzione impressionante con un budget di oltre 15 milioni di dollari.
  • Questo primo film del “Bonelli Cinematic Universe” annovera dietro le quinte le migliori maestranze del cinema italiano: l’Hair Designer Giorgio Gregorini, Premio Oscar per il Miglior Trucco ed acconciatura nel film Suicide Squad, la Makeup Designer Francesca Galafassi (“Game of Thrones”, Ben-Hur), Vladimir ‘Furdo’ Furdik come Fight Choreographer (Skyfall, “Game of Thrones”, “The Witcher”), Lubomir Misak come Supervising Stunt Coordinator (“Game of Thrones”, The Last Legion, Kingdom of Heaven) e Giovanni Casalnuovo come Costume Designer (Wanted, Romeo & Juliet, Beowulf).
  • Nel fumetto la fisionomia del cacciatore di vampiri Harlan è ispirata a quella dell’attore britannico Ralph Fiennes noto anche per aver interpretato il mago oscuro Lord Voldemort nella saga di Harry Potter e l’ufficiale nazista Amon Göth in Schindler’s List – La lista di Schindler.

Il fumetto originale

Sergio Bonelli Editore (SBE) è uno degli editori di fumetto più importanti al mondo e Dampyr, creato da Mauro Boselli e Maurizio Colombo, è uno dei personaggi più longevi e di successo della Casa editrice, la cui direzione editoriale è affidata a Michele Masiero. Il “Bonelli Cinematic Universe” si inserisce nell’ambito del progetto di Bonelli Entertainment, il braccio produttivo dedicato allo sviluppo di progetti cinematografici e televisivi basati sui suoi personaggi, amati da generazioni di lettori, come la serie animata “Dragonero”, una co-produzione internazionale insieme a Rai Kids, Power Kids e NexusTV, e il live-action di 10 episodi in una coproduzione tra SBE e Atomic Monster di James Wan dedicato a Dylan Dog.

Secondo le antiche credenze del folklore slavo, il dampyr è il figlio nato dall’unione tra una donna e un vampiro. È la sola creatura che può uccidere i Maestri della Notte, la loro corte di non-morti e le altre creature delle tenebre che infestano il nostro e altri mondi. Harlan Draka è un dampyr. Ma all’inizio non sa di esserlo. Sa di essere nato durante l’ultima guerra mondiale ma di dimostrare al massimo venticinque anni. Per motivi ignoti alla scienza medica, infatti, il suo corpo invecchia molto lentamente. Sa che sua madre è morta mettendolo alla luce e crede che il padre fosse un soldato nemico. Nel corso di una guerra spietata che è stato obbligato a combattere, Harlan scopre di essere veramente un dampyr, e di essere dotato di straordinari poteri. Scopre dunque che suo padre era una creatura sovrannaturale, appartenente alla stirpe extraterrestre dei Maestri della Notte. Pur se tormentato da strani incubi e dalla sua origine misteriosa, Harlan è un tipo tosto. Duro, disincantato, a volte cinico e sarcastico, è in fondo un idealista e un romantico e ha giurato di dedicare la sua vita alla lotta contro la stirpe delle tenebre e il Male che domina il mondo. Nella sua missione è accompagnato dalla vampira rinnegata Tesla e dall’ex soldato Kurjak, che lo affiancano anche nei frequenti confronti con suo padre Draka, un Maestro della Notte cui Harlan è legato da un rapporto di odio-amore. La caccia ai vampiri porta il terzetto a visitare i luoghi più svariati della Terra, dalle tenebrose città della Mitteleuropa agli assolati deserti dell’Africa, dalle strade di fuoco delle giungle urbane alle nebbiose lande del Nord, ritrovandosi spesso in scenari di guerra o nel mondo della malavita organizzata. Il Male è in tutto il mondo, anche nella vostra stessa città. Anche nelle pieghe più riposte della realtà.

Soggetto: Artusi Andrea, Baggi Alessandro, Barzi Davide, Bilotta Alessandro, Boselli Mauro, Burattini Moreno, Cajelli Diego, Cavaletto Andrea, Cerfogli Corrado, Colombo Maurizio.

Sceneggiatura: Artusi Andrea, Baggi Alessandro, Barzi Davide, Bilotta Alessandro, Boselli Mauro, Burattini Moreno, Cajelli Diego, Cavaletto Andrea, Colombo Maurizio, Contro Gianmaria.

Disegni: Ambu Fabiano, Andreucci Stefano, Artusi Andrea, Avogadro Max, Bacilieri Paolo, Baggi Alessandro, Barbieri Paolo, Bartolini Fabio,
Belardo Vanessa, Benevento Michele.

Copertine: Andreucci Stefano, Baggi Alessandro, Dal Lago Alberto, Dotti Maurizio, Genzianella Nicola, Matteo Vattani, NO CURVES, Riboldi Enea, Rossi (Majo) Mario, Rossi Luca.

Foto e poster

FOTO: Gianfilippo De Rossi

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →