Decision To Leave: nuovi spot tv e colonna sonora del film di Park Chan-wook al cinema dal 2 febbraio

Tutto quello che c’è da sapere su “Decision To Leave”, il nuovo film del regista coreano Park Chan-wook premiato a Cannes, nei cinema italiani dal 2 febbraio con Lucky Red.

Dal 2 febbraio nei cinema italiani con Lucky Red Decision to Leave. L’acclamato Park Chan-wook torna con un raffinato thriller sentimentale, premiato a Cannes per la miglior regia e candidato dalla Corea per la corsa agli Oscar come Miglior Film Internazionale. Lontano dai toni della trilogia della vendetta che hanno fatto conoscere al mondo intero Park Chan Wook, il nuovo film del cineasta sudcoreano è un thriller dal tocco noir, che riesce a coniugare il respiro dei grandi classici con la freschezza del cinema contemporaneo: in molti lo hanno salutato come un omaggio al cinema di Alfred Hitchcock. Una detective story ricca di colpi di scena che intreccia i suoi fili con il melodramma romantico, portando sul grande schermo un mistero, che è al tempo stesso sentimentale e d’azione.

Decision To Leave – Trama e cast

La trama ufficiale: Mentre indaga sulla morte di un uomo precipitato misteriosamente dalla montagna, il detective Hae Jun incontra la sfuggente Seo-rae, giovane vedova della vittima, che non sembra essere sconvolta per la scomparsa del marito e che, proprio per questo, diventa subito la principale sospettata dell’omicidio. Colpevole o innocente? Malinconica e misteriosa, la donna riesce a destare l’interesse del detective e accendere in lui una passione dirompente, che lo porterà a mettere in pericolo la sua professione.

Park Hae-il, Tang Wei, Lee Jung-hyun, Go Kyung-Pyo, Shin-Young Kim, Jung Young Sook, Seung-mok Yoo, Teo Yoo, Jeong Min Park, Seo Hyun-woo, Jeong Ha-dam, Hak-joo Lee, Yong-woo Park, Jung Yi-seo.

Decision To Leave – Trailer e video

Trailer italiano ufficiale pubblicato il 16 gennaio 2023

Nuovi spot tv in italiano pubblicato il 22 gennaio 2023

Curiosità sul film

  • Park Chan-wook dirige “Decision To Leave” da una sua sceneggiatura scritta con Chung Seo-kyung. Park Chan-Wook e Chung Seo-kyung sono alla loro quinta collaborazione dopo Lady Vendetta, Bakjwi, Sono un cyborg, ma va bene, Mademoiselle.
  • L’ispirazione di Park Chan-wook per il film è stata la serie di romanzi polizieschi svedesi “The Story of a Crime” degli autori Maj Sjöwall e Per Wahlöö. La serie segue l’anziano detective della polizia Martin Beck ed è nota per la sua critica sociale. L’idea di Park era “e se Martin Beck si fosse innamorato di un sospetto?”
  • Il regista Park Chan-wook ha affermato che inizialmente non gli piaceva l’idea di utilizzare molti SMS nel film. Ha anche detto che ha preso in considerazione l’idea di renderlo un pezzo d’epoca, in modo che i personaggi possano scriversi a vicenda lettere meravigliosamente scritte a mano invece di messaggi di testo sui loro telefoni. Quando alla fine ha deciso per un’ambientazione contemporanea, quando possibile, ha chiesto ai personaggi di usare uno smartwatch, registrazioni vocali e app di traduzione invece di digitare.
  • Il regista Park Chan-wook ha affermato di aver utilizzato le riprese POV del cellulare per mostrare che i personaggi non stanno solo guardando gli schermi dei loro dispositivi, ma per dare la sensazione che stiano effettivamente guardando l’altra persona.

Park Chan-wook – Note biografiche

Park Chan-wook è nato a Seul in Corea il 23 agosto 1963. Vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria a Cannes per Oldboy e del Premio della
Giuria per Thirst, Park Chan-wook è in prima linea nella rinascita moderna del cinema coreano. Famoso per i suoi effetti esplosivi e la narrazione dinamica, è un regista che sfida e supera ogni volta le aspettative. Appassionato cinefilo, Park si è destreggiato tra la regia e la critica negli anni ’90 prima del successo di Joint Security Area nel 2000, che ha battuto i record al botteghino ed è stato presentato al festival di Berlino. Tuttavia è dal film successivo, acclamato dalla critica, Mr. Vendetta del 2002 che è riconoscibile lo stile cinematografico intenso e inarrestabile per il quale Park è diventato famoso. Seguono Oldboy (2003), Lady Venedetta (2005, in concorso a Venezia), Sono un cyborg, ma va bene (2006, in concorso a Berlino) e Thirst (2009, in concorso a Cannes). In seguito, ha girato il suo primo lungometraggio in inglese Stoker (2013), un film con Nicole Kidman, Mia Wasikowska e Matthew Goode, consolidando sempre di più il suo status di autore riconosciuto a livello internazionale. Con Mademoiselle, ispirato al thriller di Sarah Waters Fingersmith (2002), Park torna in Corea per una delle sue produzioni più ambiziose. In questo ultimo lavoro continua a mostrare il suo stile audace e innovativo che lo ha reso famoso in tutto il mondo.

Decision To Leave – La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore Cho Young-wuk & The Soundtrackings. I crediti di Cho Young-wuk includono colonne sonore per La concubina, The Clone, The Closet, The Gangster, the Cop, the Devil e Cliff Walkers. Cho Young-wuk e il regista Park Chan-wook hanno collaborato anche per Oldboy, Lady Vendetta, Sono un cyborg, ma va bene e Mademoiselle.
  • La 5a Sinfonia di Mahler è anche la colonna sonora del film Tar e il 4° Movimento è presente anche nell’opera Morte a Venezia.

1. Decision to Leave (0:18)
2. Look Down (0:30)
3. Body of Evidence (2:18)
4. Soap Opera (1:42)
5. Peeping Tom (1:39)
6. Finally (1:16)
7. Eau de cologne (1:36)
8. She (0:37)
9. Rear Window (1:27)
10. Truth or Dare (2:12)
11. Come with Me (2:43)
12. Proof of Suicide (1:15)
13. Fried Rice (1:16)
14. Love to Death (2:34)
15. Piàoliang (2:02)
16. Under the Spell (0:58)
17. See of Love (3:33)
18. I Can See Your Voice (1:36)
19. Anatomy of Murder (3:29)
20. Falling Down (2:16)
21. Jelly Fish (1:09)
22. Anger (0:53)
23. On the TV (1:08)
24. Brief Encounter (0:49)
25. Spot of Incident (1:03)
26. Blue Dress (1:31)
27. Murder Suspect (1:47)
28. Her (1:27)
29. With Love (1:16)
30. Soft Skin (1:19)
31. We Go Way Back (1:26)
32. Crazy, Stupid, Love (0:49)
33. Look of Love (4:18)

La colonna sonora di “Decision to Leave” è disponibile su Amazon.

Decision To Leave – Foto e poster

Ultime notizie su Film Orientali

Tutto su Film Orientali →