• Film

Dexter Fletcher aggiorna su Sherlock Holmes 3 e Chris Hemsworth sta pensando di lasciare il ruolo di Thor

Dexter Fletcher aggiorna su Sherlock Holmes 3 e Chris Hemsorth afferma che Thor: Love and Thunder potrebbe essere il suo ultimo film nell’UCM

Dexter Fletcher (Rocketman) regista designato per l’atteso e ripetutamente rinviato Sherlock Holmes 3, che vedrà Robert Downey Jr. tornare nel ruolo del leggendario investigatore nato dalla penna di Sir Arthur Conan Doyle, ha recentemente fornito al sito Collider un aggiornamento sul sequel. A quattro anni dall’ultimo update sul progetto, il regista Fletcher regala qualche speranza ai fan dichiarando che nonostante la lunga attesa secondo lui il film si farà.

Durante una recente intervista con Collider, Fletcher ha dichiarato: “La pandemia ha bloccato il progetto, ma penso che verrà realizzato. Penso che debba essere realizzato. Non so quale sia la sequenza temporale, sfortunatamente, ma io credo sia necessario. È fantastico. Penso che tutte le persone giuste siano al posto giusto, al momento giusto. Penso che sia quello. È uno di quei crudeli colpi di scena del destino, in cui la pandemia ha colpito e ha disperso persone in tutto il mondo. Ma so che l’attesa è enorme per questo, e sono sicuro che ci sono anche altre persone profondamente consapevoli di questo. Ma credo che dovrebbe essere realizzato perché è qualcosa di brillante. Lo spero vivamente”.

In precedenza è stato fatto cenno anche ad ulteriori sequel e a spin-off oltre al terzo film. La produttrice Susan Downey ha dichiarato: “Pensiamo che ci sia un’opportunità per ampliarlo. Personaggi spin-off da un terzo film, basta vedere cosa sta succedendo nel panorama televisivo, vedere cosa Warner Media sta iniziando a costruire, cose con HBO e HBO Max…Penso che  un decennio di tutela e osservazione, ciò che entrambi siamo stati in grado di fare con la Marvel, vederli costruire e vedere tutte le opportunità, sia stato inestimabile. È stato come una lezione di perfezionamento. Sapevano davvero cosa stavano facendo e avevano questo gruppo affiatato di persone che hanno stabilito una visione.”

I primi due “Sherlock Holmes” diretti da Guy Ritchie hanno superato insieme il miliardo d’incasso. Usciti nel 2009 e nel 2011, i due film hanno incassato rispettivamente nel mondo 524 milioni e 543 milioni, da un budget complessivo di 215 milioni.

Thor: Love and Thunder debutta nei cinema italiani il prossimo 6 luglio e il regista Taika Waititi dopo Thor: Ragnarok ha davvero dato una svolta, non solo a livello estetico, ai film dell’iconico Dio del tuono interpretato da Chris Hemsworth. L’attore per questo quarto film sarà affiancato da Natalie Portman nel duplice ruolo di Jane Foster, ex fidanzata di Thor, e della supereroina Mighty Thor che brandirà l’iconico martello Mjolnir.

In una recente intervista con Wired (via CB), Hemsworth ha parlato del suo futuro incerto nell’Universo Cinematografico Marvel (UCM) lasciando intendere che potrebbe abbandonare il ruolo di Thor.

Beh, l’ultimo [film Marvel] che ho girato è stato ‘Thor: Love and Thunder’ e potrebbe essere il mio ultimo film Marvel, non lo so. È stata un’esperienza folle, divertente e stravagante, come lo sono tutti i film di Taika Waititi. Ho interpretato quel personaggio per dieci, undici anni ormai, e ogni volta è stato nuovo ed eccitante, e questo non ha fatto eccezione. Era molto fresco e sembrava che stessimo provando qualcosa che non avevamo mai provato prima. Eravamo, parole di Taika, in una stravagante commedia, sfrenata e romantica ambientata nello spazio… Adoro interpretare Thor, l’ho interpretato per molti anni e continuerei a farlo se la gente lo volesse. La parte più impegnativa dell’interpretare Thor è reinventarlo ogni volta e non renderlo prevedibile per il pubblico, evitando di presentarlo come qualcosa che hanno già visto prima… E questa è una sfida ma fa parte del divertimento.

Le parole di Hemsworth potrebbero essere legate a diversi fattori: una scadenza del contratto stipulato con Marvel, ad un suo desiderio di esplorare nuovi territori o magari, come successo al 41enne Chris Evans e al suo Captain America, ad una sempre più impegnativa preparazione fisica per il 38enne Hemsworth potrebbe essere diventata troppo onerosa. Ci sono anche voci di una uscita di scena di Hesworth per un potenziale passaggio del testimone al “Mighty Thor” di Natalie Portman, ma si tratta solo di speculazioni. Hemsworth in precedenza aveva ammesso di aver perso interesse a interpretare Thor dopo il secondo film della serie, “The Dark World”, ma che i film di Waititi da allora hanno riacceso il suo amore per il Dio del Tuono e non sembra plausibile che dopo aver riunito dopo anni una coppia come quella di Portman e Hemsworth non la si sfrutti un po’ di più rispetto ad un singolo film.