EFA 2022, nomination: guidano “Triangle of Sadness”, “Close” e “Holy Spider”, per l’Italia c’è Favino

Annunciate le nomination agli European Film Awards 2022, guidano lo svedese Triangle of Sadness, il belga Close e il danese Dhont, Holy Spider.

Annunciate le candidature agli EFA 2022: Close del regista belga Lukas Dhont, Holy Spider del danese Ali Abbasi e Triangle Of Sadness dello svedese Ruben Ôstlund guidano le nomination della 35a edizione degli European Film Awards.

I film hanno tutti conquistato candidature nelle categorie principali tra cui miglior film europeo, miglior regista e sceneggiatore. Tutti e tre i film hanno fatto tappa a Cannes quest’anno, dove “Triangle Of Sadness” ha conquistato la Palma d’Oro; “Close” si è aggiudicato il Grand Prix Speciale della Giuria (ex-aequo con “Stars At Noon” di Claire Denis) e “Holy Spider” ha vinto nella categoria migliore attrice con Zar Amir-Ebrahimi. I tre titoli sono anche i tre titoli in corsa per l’Oscar 2023 per le rispettive nazioni che si contenderanno un posto nella categoria dedicata ai migliori film internazionali.

“Triangle of Sadness” che è in corsa come Miglior film, Miglior regista, Miglior sceneggiatura e Miglior attore (Zlatko Burić), è uscito nei cinema italiani lo scorso 27 ottobre confermando anche un grande successo di pubblico in Italia e chiudendo il secondo weekend di programmazione confermandosi l’unico film nella top ten degli incassi presentato da un distributore indipendente come Teodora.

L’Italia è presente agli “EFA 2022” con Pierfrancesco Favino candidato come migliore attore europeo per Nostalgia, la regista Laura Samani e il suo Piccolo corpo in lizza per il miglior esordio e Marcia su Roma, una produzione italiana diretta dal regista nord-irlandese Mark Cousins, in lizza per il miglior documentario.

Altri contendenti in pole position per la vittoria includono Corsage della regista austriaca Marie Kreutzer, con tre nomination, inclusa quella come migliore attrice per Vicky Krieps, e Alcarràs, Leone d’oro alla Berlinale, con due nomination. Il vincitore del Leone d’Oro a Venezia, Saint Omer, ha ottenuto una nomination come miglior regista europeo per Alice Diop.

Le nomination nelle categorie chiave di miglior film europeo, regista, attore e attrice sono state votate dai 4.400 membri dell’European Film Academy in un processo suddiviso in tre fasi.

I vincitori degli “EFA 2022” saranno annuncianti corso della cerimonia di premiazione che si terrà il 10 dicembre a Reykjavik in Islanda, mentre i vincitori dell’Excellence Award nelle categorie tecniche (fotografia, montaggio, scenografie, costumi, trucco e acconciature, colonna sonora, suono ed effetti visivi) verranno annunciati il 23 novembre.

FILM EUROPEO
ALCARRÀS di Carla Simon (Spagna/Italia)
CLOSE di Lukas Dhont (Belgio/Francia/Paesi Bassi)
CORSAGE di Marie Kreutzer (Austria/Lussemburgo/Germania/Francia)
HOLY SPIDER di Ali Abbasi (Danimarca/Germania/Svezia/Francia)
TRIANGLE OF SADNESS di Ruben Ostlund (Svezia/Germania/Francia/Regno Unito)

DOCUMENTARIO EUROPEO
A HOUSE MADE OF SPLINTERS di Simon Lereng Wilmont (Danimarca/Svezia/Finlandia/Ucraina)
GIRL GANG di Susanne Regina Meures (Svizzera)
MARIUPOLIS 2 di Mantas Kvedaravicius (Lituania/Francia/Germania)
FILM BALKONOWY di Pawel Lozinski (Polonia)
MARCIA SU ROMA di Mark Cousins (Italia)

REGIA EUROPEA
Lukas Dhont per CLOSE
Marie Kreutzer per CORSAGE
Jerzy Skolimowski per EO
Ali Abbasi per HOLY SPIDER
Alice Diop per SAINT OMER
Ruben Ostlund per TRIANGLE OF SADNESS

ATTRICE EUROPEA
Vicky Krieps in CORSAGE
Zar Amir Ebrahimi in HOLY SPIDER
Léa Seydoux in UN BEAU MATIN
Penélope Cruz in MADRES PARALELAS
Meltem Kaptan in RABIYE KURNAZ VS. GEORGE W. BUSH

ATTORE EUROPEO
Paul Mescal in AFTERSUN
Eden Dambrine in CLOSE
Elliott Crosset Hove in GODLAND
Pierfranciasco Favino in NOSTALGIA
Zlatko Buric in TRIANGLE OF SADNESS

SCENEGGIATURA EUROPEA
Carla Simon e Arnau Vilaro per ALCARRÀS
Kenneth Branagh per BELFAST
Lukas Dhont e Angelo Tijssens per CLOSE
Ali Abbasi e Afshin Kamran Bahrami per HOLY SPIDER
Ruben Ostlund per TRIANGLE OF SADNESS

EUROPEAN DISCOVERY – PRIX FIPRESCI
CENZORKA di Peter Kerekes (Slovacchia/Repubblica Ceca/Ucraina)
DALVA di Emmanuelle Nicot (Belgio/Francia)
INNI LUDZIE di Aleksandra Terpinska (Polonia/Francia)
PAMFIR di Dmytro Sukholytkyy-Sobchuk (Ucraina/ Francia/ Polonia/Germania/Cile)
PICCOLO CORPO di Laura Samani (Italia/Slovenia/Francia)
SONNE di Kurdwin Ayub (Austria)

Fonte: EFA

Ultime notizie su Film Europei

Tutto su Film Europei →