Emma Roberts nello spin-off Madame Web e Michael Rooker nel thriller Road Rage

Emma Roberts si unisce a Dakota Johnson e al cast di “Madame Web”, Michael Rooker sarà un serial-killer vigilante nel thriller “Road Rage”.

Emma Roberts ha firmato per recitare in Madame Web in un ruyolo non specificato. Trattasi del nuovo spin-off del Sony’s Spider-Man Universe (SSU) che vede protagonista designata Dakota Johnson. Roberts si unisce ad un cast che già vede confermati Sydney Sweeney, Celeste O’Connor, Isabela Merced e Tahar Rahim.

Vista l’età di Johnson, il film dovrebbe essere una storia delle origini di Madame Web, “una chiaroveggente le cui capacità psichiche le consentono di vedere all’interno del mondo dei ragni”. Nei fumetti, Madame Web è “un’anziana donna cieca affetta da una malattia neuromuscolare cronica che rende difficile muoversi e respirare e, come tale, è collegata a un sistema di supporto vitale che sembra una ragnatela. Il personaggio chiaroveggente ha capacità precognitive e una volta ha aiutato Spider-Man a trovare una vittima di un rapimento. Il personaggio creato dallo scrittore Denny O’Neil e dall’artista John Romita Jr. è apparso per la prima volta in “The Amazing Spider-Man n.210” del novembre 1980.

La regista SJ Clarkson, all’attivo per lei episodi delle serie tv Marvel Jessica Jones e The Defenders, dirigerà il film, con Matt Sazama e Burk Sharpless, autori del film Morbius con Jared Leto, che stanno scrivendo la sceneggiatura. Da quando ha debuttato nei fumetti nel 1980, Madame Web è apparsa sullo schermo due volte con la serie animata di Spider-Man degli anni ’90 e Ultimate Spider-Man del 2010, che utilizzava l’incarnazione del personaggio di Julia Carpenter, che secondo quanto si evince dai primi dettagli dovrebbe essere l’incarnazione interpretata da Dakota Johnson. Julia Carpenter è stata la seconda Spider-Woman, poi come la seconda Arachne e poi la seconda Madame Web. Il personaggio è apparso per la prima volta in Secret Wars n.6 (ottobre 1984). Julia Eugenia Cornwall Carpenter seguendo il consiglio di una compagna di università, l’agente federale Valerie Cooper, partecipa ad un progetto sperimentale che ha lo scopo di creare un super-agente sottoponendosi a una serie di trattamenti a base di sostanze ricavate da rare piante amazzoniche e veleni di ragno, che gli conferiranno poteri sovrumani e la vedranno incarnare la seconda Spider-Woman.

Nel frattempo vedremo Emma Roberts nel thriller horror Abandoned, uscito questo mese negli Stati Uniti, in cui interpreta una neo-mamma alle prese con una casa dal passato tragico e oscuro, e nella commedia romantica Maybe I Do in cui reciterà al fianco dei Diane Keaton, Richard Gere e Susan Sarandon. Il film completato e in attesa di una di uscita segue la relazione di Michelle (Roberts) e Allen (Luke Bracey) giunta ad una sorta di stallo e per superarlo la coppia decide di far conoscere i rispettivi genitori, che però sembra si conoscano già ed hanno una loro idea ben precisa su amore e matrimonio. Il nome di Roberts è legato anche ad altri due film, la commedia romantica About Fate attualmente in post-produzione, su due persone che credono nell’amore, ma sembrano non riuscire mai a trovarne il vero significato. In un selvaggio colpo di scena, il destino si mette l’uno sulla strada dell’altro in un capodanno tempestoso e ne derivano commedia e caos. L’altro film in preparazione è il thriller Returns con Melissa Leo nei panni di una donna che torna a casa 12 anni dopo la sua misteriosa scomparsa, facendo riemergere vecchi rancori e segreti di famiglia.

Fonte Deadline

Michael Rooker torna a collaborare con il regista John McNaughton, che trentasei anni fa or sono lo diresse in Henry, pioggia di sangue, un brutale cult horror basato su un storia vera. McNaughton, che torna dietro al macchina da presa a nove anni dal thriller The Harvest, ha voluto nuovamente Rooker come protagonista del suo nuovo progetto cinematografico, un thriller con vigilante intitolato Road Rage, che pare sarà il primo film di un potenziale franchise multimediale.

Il film viene descritto come un thriller sulla scia di “Dexter e dei film sui grandi vigilanti degli anni ’70” e la storia sarà “incentrata su un serial killer che uccide solo coloro che meritano di morire, presentando un eroe moderno che è un villain votatosi al bene, che protegge gli innocenti e punisce i colpevoli.”

McNaughton ha condiviso una dichiarazione sul suo nuovo progetto: “Avrei voluto lavorare di nuovo con Michael Rooker da quando abbiamo fatto “Henry, pioggia di sangue”, ma non ne abbiamo mai avuto la possibilità. Alla fine, ho scritto una storia che ha portato il genere in una direzione completamente nuova. Michael Rooker nel ruolo di Stony; guida un camion…e uccide le persone. Stony è l’ultimo serial killer…con una svolta, e dopo vent’anni tornerà a casa per regolare i conti del suo passato.

La dichiarazione di Tim Perell, produttore del progetto: “Con Road Rage, John McNaughton e Michael Rooker mirano ancora una volta a creare un film trasgressivo e scioccante che esisterà all’avanguardia nell’arte e nel genere. Come Henry era in anticipo sui tempi, così Road Rage sarà in anticipo sui tempi; un riflesso inquietante ed esilarante della cultura americana contemporanea”.

Oltre al film, Process Media collaborerà con lo studio di intrattenimento, iNK Stories, per sviluppare un videogioco di Road Rage, fornendo un’esperienza interattiva in cui il pubblico potrà partecipare al mondo della storia ampliato. Navid Khonsari e Vassiliki Khonsari, cofondatori di iNK Stories, hanno dichiarato: “Siamo entusiasti di lavorare con John e Tim allo sviluppo di un gioco che piega i generi, con una prospettiva femminista sul fenomeno americano dei serial killer”.

Michael Rooker dopo aver interpretato Savant in The Suicide Squad – Missione suicida e Bobby in Fast & Furious 9 – The Fast Saga, ruolo che riprenderà in Fast & Furious 10, ha recitato con Bruce Willis nel thriller d’azione White Elephant e lo vedremo nei panni di un poliziotto in The Out-Laws, commedia d’azione che segue un onesto direttore di banca in procinto di sposare l’amore della sua vita, alle prese con una rapina nella sua filiale da parte di un famigerato duo di fuorilegge, che il futuro sposo sospetta siano in realtà i suoi futuri suoceri. Il nome di Rooker è collegato ad un altro progetti che lo vedrà protagonista: il dramma biografico Yolo County O.G, basato sulla vera storia del pluridecorato capitano dei vigili del fuoco Paul “Hollywood” Fullerton diventato imprenditore della cannabis. Dopo un infortunio di fine carriera, Paul viene falsamente preso di mira come uno “trafficante di droga e armi da fuoco” da un poliziotto corrotto e un procuratore distrettuale.

Fonte Deadline