Ezra Miller rompe il silenzio sulle sue recenti controversie legali

Ezra Miller prende l’impegno di farsi supportare a livello psicologico, basterà a salvare il film The Flash dalla cancellazione?

Dopo un susseguirsi di notizie che mostravano un Ezra Miller sempre più instabile in un crescendo di episodi controversi e accuse che hanno incluso condotta disordinata, aggressione e minacce, l’attore meglio noto come il Flash cinematografico dei film DC nonché il Credence Barebone nei film di Animali fantastici, ha ufficialmente rotto il loro silenzio sulle molteplici controversie legali legate alla sua persona.

Tutto è iniziato con una serie di arresti alle Hawaii, seguiti da comportamenti inappropriati nei confronti di minorenni e minacce che l’hanno visto mostrare un’arma da fuoco per intimorire alcune persone con cui Miller aveva avuto un alterco. Quando le autorità si sono mosse per arrestarlo, Miller sembrava apparentemente in fuga poiché l’attore non si riusciva  a rintracciare. Nelle ultime settimane Miller ha aggiunto il furto con scasso alla sua lista di accuse; la polizia dello stato del Vermont ha indagato su un incidente che ha visto l’attore coinvolto nel furto di diverse bottiglie di alcol prelevate da una residenza mentre i proprietari della casa non erano presenti. In molti dopo queste ultreriori accuse e dopo la recente decisione di Warner Bros. di cancellare di Batgirl, hanno presagito un destino simile anche per il film “The Flash” in cui Miller è protagonista nei panni di Barry Allen.

Ora l’attore 29enne ha deciso di parlare di questo suo periodo di crisi con una dichiarazione rilasciata al sito Variety.

Avendo recentemente attraversato un periodo di intensa crisi, ora capisco di soffrire di complessi problemi di salute mentale e ho iniziato un trattamento che è in corso. Voglio scusarmi con tutti coloro che ho allarmato e sconvolto con il mio comportamento passato. Mi impegno a fare il lavoro necessario per tornare ad una fase sana, sicura e produttiva della mia vita.

Al momento Warner Bros. non ha ancora preso una decisione sul destino di “The Flash” che è stato completato dal regista Andy Muschietti, e quindi sarebbe pronto per l’eventuale uscita fissata al momento al 23 giugno 2023. Secondo quanto riferito Warner Bros. Discovery stava considerando tre opzioni riguardo al futuro di “The Flash”: Uno avrebbe visto Miller rilasciare una dichiarazione e impegnarsi a cercare un aiuto professionale, che è ciò che l’attore ha fatto, mentre le altre due opzioni sarebbero state la cancellazione nella modalità di “Batgirl” e una terza eventualità che consisteva nel sostituire l’attore per l’intero film, opzione ovviamente non percorribile poiché troppo costosa.