• Film

Ghostbusters: Legacy – nuova clip ufficiale con un’orda di omini dei marshmelllow

Paul Rudd e un’orda di omini dei marshmellow in una nuova clip ufficiale del sequel Ghostbusters: Legacy in uscita a novembre 2021.

Sony Pictures Italia ha reso disponibile una nuova clip con una scena tratta dall’attesissimo Ghostbusters: Legacy, video che rivela il ritorno dell’omino di marshmellow, ma in formato mignon.

“Ghostbusters: Legacy” segue una madre single (Carrie Coon) e i suoi due figli (Finn Wolfhard e McKenna Grace) mentre si trasferiscono a casa del loro defunto nonno e scoprono lentamente i legami della loro famiglia con gli acchiappafantasmi. Strani eventi costringono i bambini a riprendere da dove aveva lasciato il nonno portando avanti l’eredità di Ghostbusters. “Legacy” vedrà il ritorno di tutte le star originali di Ghostbusters, ad eccezione di Rick Moranis (ma speriamo di essere smentiti) e del compianto Harold Ramis

“Ghostbusters: Legacy” ha svelato un nuovo teaser che richiama il passato del franchise e speriamo sia una sorta di preview per un nuovo trailer visto che abbiamo visto l’ultimo ormai un anno fa. Nella clip il nuovo arrivato Paul Rudd che interpreta l’insegnante Mr. Grooberson si aggira tra gli scaffali di un supermercato quando scopre un’agguerrita orda di mini omini dei marshmellow. All’inizio sembrano carini, ma non ci vuole molto prima che scatenino il caos alla stregua di un’orda di Gremlins, anche se ricordano più gli orsetti gommosi del film Piccoli brividi 2 – I fantasmi di Halloween.


[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

Un nuovo “Ghostbusters” dopo il deludente reboot al femmnile di Paul Feig era un atto dovuto nei confronti dei fan di lunga data del classico del 1984 e al riguardo Bill Murray ha recentemente affermato in un’intervista con il sito Collider che “Afterlife” riporterà in vita il franchise. Murray ha ammesso che in principio era scettico sul fatto che il giovane Reitman potesse realizzare un buon sequel, ma dice che l’idea è “davvero meravigliosa” e che “varrà la pena aspettare”.

Ricordo che [Jason Reitman] mi chiamava e diceva: “Ho un’idea per un altro Ghostbusters. Ho questa idea da anni.” Ho pensato: “Cosa diavolo potrebbe essere?” Lo ricordo quando era un ragazzino. Ricordo il suo Bar Mitzvah. Ho pensato, “Che diavolo? Cosa sa questo ragazzo?” Ma ha avuto un’idea davvero, davvero meravigliosa di scrivere con un altro ragazzo meraviglioso con cui ho avuto modo di lavorare, Gil Kenan, che ha realizzato City of Ember. I due hanno scritto un film di Ghostbusters che lo riporta davvero in vita. Ha davvero il feeeling del primo, più che del secondo o di quello delle ragazze. Ha un feeling diverso rispetto a due su quattro. Penso che abbia davvero qualcosa. Era difficile. È stato davvero difficile. Ecco perché penso che andrà bene. Ci siamo stati dentro solo per un po’, ma è stato fisicamente doloroso. Indossare quegli zaini è estremamente scomodo. Avevamo batterie delle dimensioni di batterie. Ora hanno batterie delle dimensioni di orecchini. È ancora una cosa davvero pesante da indossare, tutto il tempo. Gli effetti speciali di questo film sono molto vento e sporcizia in faccia, e ci sono state molte cose che andavano giù e si rialzavano. Ero come, “Cos’è questo? Cosa sto facendo? Questi sono come gli stacchi bulgari, o un kettlebell russo, che si alza e si abbassa con questa cosa sulla schiena”. È stato molto scomodo. Di solito, quando qualcosa ha un quoziente di miseria molto alto, ne deriva qualcosa e viene prodotta una certa qualità che, se puoi catturarla e proiettarla, appare sullo schermo e ti colpisce. Penso che esca in autunno. L’hanno ritardato di un anno o un anno e mezzo, ma sono contento che lo abbiano fatto. Vale la pena vederlo.

“Ghostbusters: Legacy” arriverà nelle sale americane l’11 novembre 2021.