• Film

Ghostbusters: Legacy – trailer italiano, curiosità e anticipazioni di Ghostbusters 3

Tutto quello che c’è da sapere su “Ghostbusters: Legacy”, il sequel diretto da Jason Reitman in arrivo nei cinema italiani l’11 novembre 2021.

Sony Pictures l’11 novembre porterà nei cinema italiani Ghostbusters: Legacy di Jason Reitman, figlio di Ivan Reitman regista dei due Ghostbusters originali. Dopo il deludente reboot al femminile che tanto è piaciuto alla critica, ma molto meno ai fan di lunga data degli Acchiappafantasmi, le immagini di questo sequel diretto sembrano finalmente avere quel mix di nostalgia, sovrannaturale e commedia che in molti si aspettavano da un film di Ghostbusters.

“Ghostbusters: Legacy” oltre ad essere un sequel diretto dei primi due film (del 1984 e del 1989) riporta la classica Ecto-1 e alcuni degli attori originali. Tutto accade per una ragione…In “Ghostbusters: Legacy”, quando una mamma single e i suoi due figli arrivano in una piccola città, con l’aiuto di un insegnante iniziano a scoprire la loro connessione con i Ghostbusters originali e l’eredità segreta lasciata dal nonno.

Trama e personaggi

Dopo essere stati sfrattati dalla loro casa, una madre single e i suoi due figli sono costretti a trasferirsi in una fatiscente fattoria a Summerville, in Oklahoma, lasciata loro dal defunto nonno dei bambini. Sul posto si stanno verificando una serie di terremoti inspiegabili e nonostante non si trovi nessuna causa per il fenomeno, strane cose stanno accadendo in una vecchia miniera che un tempo apparteneva al presunto occultista Ivo Shandor. I bambini scoprono cosla storia del nonno con i Ghostbusters originali, che da allora sono stati in gran parte dimenticati dal mondo al di là della loro base di fan. Quando i fenomeni sovrannaturali relativi al “Manhattan Crossrip del 1984” di New York si presentano e minacciano il mondo, i ragazzi, insieme alla loro famiglia e ai loro amici, devono usare l’attrezzatura dei Ghostbusters e diventare i loro successori per salvarlo.

Il cast principale include Carrie Coon, Finn Wolfhard, Mckenna Grace e Paul Rudd; insieme a Bill Murray, Annie Potts, Sigourney Weaver, Dan Aykroyd, Bokeem Woodbine e Ernie Hudson. Il cast è completato da Celeste O’Connor, Logan Kim, Oliver Cooper, Bokeem Woodbine, Marlon Kazadi, Sydney Mae Diaz e Tracy Letts.

Ghostbusters Legacy Trailer

Primo trailer italiano pubblicato il 9 dicembre 2019

Secondo trailer italiano pubblicato il 27 luglio 2021

Prima featurette in italiano pubblicato il 7 aprile 2021

Curiosità

  • Ghostbusters: Legacy aka Ghostbusters 3 uscirà nelle sale americane con il titolo Ghostbusters: Afterlife.
  • Il film è un sequel diretto dei film originali di Ghostbusters (1984) e Ghostbusters II (1989).
  • “Legacy è una nuova avventura che si ricollega al Manhattan Crossrip del 1984“, ha detto Jason Reitman, a differenza del reboot tutto al femminile del 2016, che ha ricominciato la sua storia da zero ed esisteva in un diverso universo narrativo. Per “Manhattan Crossrip” si intende il bizzarro incidente di New York che ha coinvolto un grattacielo, un gigantesco omino dei marshmallow e quattro cacciatori di fantasmi che si sono scontrati contro un’antica divinità sumera di nome Gozer.
  • Finn Wolfhard non sapeva che stava facendo un’audizione per Ghostbusters poiché gli elementi dell’audizione erano volutamente mantenuti generici e vaghi mentre il film veniva sviluppato in segreto.
  • Il film è stato sviluppato con il nome in codice “Rust City”.
  • Jason Reitman è apparso in Ghostbusters II (1989) come il ragazzo che dice a Ray che secondo suo padre, i Ghostbusters vendono “fumo e me*da”.
  • Il regista Jason Reitman è il figlio di Ivan Reitman regista di Ghostbusters (1984) e Ghostbusters II (1989) e produttore di Ghostbusters: Legacy.
  • Secondo Dan Aykroyd, questo film non farà affidamento solo su CGI ma anche su effetti pratici.
  • Nel film Mckenna Grace che interpreta Phoebe indossa la stessa montature di occhiali che il defunto Harold Ramis indossava come Dr. Egon Spengler nell’originale Ghostbusters (1984).
  • Bill Murray era riluttante a riprendere il ruolo di Peter Venkman da decenni (anche se è tornato per il videogioco Ghostbusters nel 2009). Ha detto in un’intervista che alla fine ha scelto di tornare perché “La sceneggiatura è buona. Contiene molte emozioni. Ha molta famiglia, con dialoghi che sono davvero interessanti. Funzionerà.”.
  • Un trailer ufficiale è stato rilasciato il 16 gennaio 2019, il giorno dopo l’annuncio del film. Il trailer presentava spunti musicali dalla colonna sonora di Elmer Bernstein, così come gli effetti sonori dello zaino protonico dei film originali. Il trailer mostrava anche l’Ecto-1 gravemente esposta alle intemperie parcheggiata in una sorta di granaio e una misteriosa melma (forse ectoplasmatica) su una recinzione.
  • A causa della controversia e del fallimento finanziario del reboot Ghostbusters (2016), ogni ulteriore sequel di quel film è stato abbandonato. Ciò ha spinto Sony a realizzare un sequel dei due film originali.
  • Finn Wolfhard ha ipotizzato che la serie tv Stranger Things ambientata negli anni ’80 in cui il suo personaggio, Mike Wheeler, travestito da Acchiappafantasmi per Halloween nell’episodio “Stranger Things: Capitolo due: Dolcetto o scherzetto, matto” lo avrebbe portato fuori dalla corsa al ruolo e pensava che Jason Reitman non avrebbe guardato il suo nastro perché lo aveva già visto in Stranger Things, ma Wolfhard ha finito per essere scelto con sua sorpresa perché Reitman si è identificato con il nastro dell’audizione di Wolfhard.
  • La miniera presente nel trailer appartiene alla Shandor Mining Co. Ivo Shandor è stato l’architetto che ha progettato l’edificio in cui viveva Dana Barrett a Central Park West.
  • Il sedile dell’artigliere Ecto-1 è stato effettivamente utilizzato nella relativa serie di cartoni animati, ma mai utilizzato in nessuno dei film originali.
  • Ernie Hudson è accreditato come “Dr. Winston Zeddmore”, indicando che nel periodo tra Ghostbusters II e il nuovo film, Winston potrebbe aver conseguito un dottorato di ricerca, a cui si accennava nel dialogo in-game del videogame Ghostbusters (2009) durante il livello del museo. Il videogioco ha avuto luogo nel 1992 (circa 2 – 3 anni dopo gli eventi di Ghostbusters 2). Gli altri tre acchiappafantasmi originali erano tutti precedentemente indicati come Dottori nei due film originali.
  • Questo film è la quinta volta che Dan Aykroyd interpreta il personaggio del dottor Raymond Stantz. Le altre quattro sono state in Ghostbusters (1984), Ghostbusters II (1989), Casper (1995) e Ghostbusters: The Video Game (2009).
  • Jason Reitman voleva lavorare con Paul Rudd dal 2001, quando un cortometraggio di Reitman è stato proiettato al Sundance prima della commedia Wet Hot American Summer con Rudd protagonista.
  • Nel 2007 a Jason Reitman è stato chiesto da MTV cosa avrebbe fatto se avesse avuto la possibilità di interpretare lui stesso un film di Ghostbusters. Reitman ha dichiarato: “Sarebbe il film di ‘Ghostbusters’ più noioso di tutti i tempi. Non ci sarebbero fantasmi….’Ghostbusters’ è iconico e non credo di poterlo toccare. Il mio [film di Ghostbusters] sarebbe solo gente che parla di fantasmi, davvero. ‘Hai sentito parlare di quel fantasma? Roba spaventosa!’ E l’altro tizio direbbe,’Sì’…[Non ho intenzione di toccare ‘Ghostbusters’]. “
  • L’unico acchiappafantasmi a non apparire nel film è Egon Spengler, poiché Harold Ramis nel frattempo è morto. Tuttavia Spengler è parte della trama di Ghostbusters: Legacy poiché dà il via agli eventi del film.
  • Al Ghostbusters Fan Fest, Jason Reitman ha ringraziato Paul Feig per il reboot Ghostbusters (2016) affermando “E Paul … vorrei esprimere gratitudine a te per aver buttato giù la porta su ciò che è un Acchiappafantasmi e chi potrebbe essere un Acchiappafantasmi. Ogni volta che vedo un film dove c’è una squadra SWAT, c’è quel primo tizio che entra dalla porta e prende tutti i dannati proiettili, e tu sei stato il primo a varcare la porta e sei stata la persona che ha permesso a me e a molte altre persone di fare film di Ghostbusters su persone di ogni razza, genere e persone in tutto il mondo. Ci sono tutti i tipi di film di Ghostbusters che voglio vedere e ti ringrazio per averlo reso possibile.”
  • Finn Wolfhard è il nipote dell’ex attore bambino Hadley Kay che ha avuto un piccolo ruolo nel film Polpette (1979) del regista Ivan Reitman. 40 anni dopo, Wolfhard avrebbe recitato nel film Ghostbusters: Legacy (2021) prodotto da Reitman.
  • Quando il film è stato annunciato a gennaio 2019, Leslie Jones, che ha interpretato Patty nel reboot del 2016, ha fortemente criticato su Twitter la scelta di abbandonare il suo film.
  • Questo è il secondo film di Ghostbusters a scegliere un attore che appare nell’Universo Cinematografico Marvel. Il primo è stato Chris Hemsworth (Thor) che è apparso nel reboot del 2016 mentre in “Legacy” sci sarà Paul Rudd, che ha interpretato Ant-Man nell’UCM.
  • Questa è la prima apparizione cinematografica in 26 anni di Dan Aykroyd nei panni del dottor Raymond Stantz dal film Casper (1995).
  • Questo sequel presenta il ritorno di Gozer, l’antica e potente entità del primo film del 1984, così come i suoi mostri cornuti simili a cani demoniaci.

I Ghostbusters mai realizzati

Nel 1999, dopo l’uscita di Ghostbusters II, Dan Aykroyd scrive una sceneggiatura per un terzo film intitolato provvisoriamente Ghostbusters III: Hellbent. L’idea portava i personaggi in una versione alternativa di Manhattan chiamata Manhellton, dove le persone e i luoghi sono versioni “infernali” della Terra, con i Ghostbusters che s’incontrano e affrontano il diavolo. A quel tempo Aykroyd dichiara che lo studio era interessato, sebbene gli attori principali (in particolare Bill Murray) non lo fossero. La trama presentava un nuovo gruppo più giovane di Ghostbusters, mentre Ray, Egon e Winston lottano per far andare avanti gli affari dopo che la relazione di Peter con Dana diventa seria. Gran parte di questa idea è stata riciclata anni dopo, per Ghostbusters: The Video Game del 2009.

Nel 2004 lo studio torna a valutare un sequel sebbene Bill Murray abbia nuovamente espresso il suo disinteresse per il progetto. L’anno successivo Ramis conferma l’intenzione di introdurre Ben Stiller nel cast principale. Nel gennaio 2010 Ivan Reitman conferma che avrebbe diretto il film. A marzo Murray discute dello sviluppo del film e dei suoi sentimenti contrastanti sulla possibilità di riprendere il suo ruolo. Nel numero di ottobre 2012 di Vanity Fair, Aykroyd commenta la sceneggiatura scritta da Gene Stupnitsky e Lee Eisenberg, affermando di essere rimasto particolarmente colpito da come era stato scritto il personaggio di Murray e dall’implementazione della nuova squadra con la squadra originale, mentre lui e Ramis avrebbero lavorato su una seconda bozza della sceneggiatura. Quando Murray decide di rinunciare a riprendere il ruolo di Peter Venkman, Aykroyd annuncia la possibilità di trovare un altro attore per il ruolo e viene presa in considerazione anche  l’idea di presentare il suo personaggio come un fantasma realizzato in CGI.  A luglio Aykroyd conferma che il film è di nuovo in fase di sviluppo, con una riscrittura della sceneggiatura per mano di Etan Cohen.  Nel maggio 2013 Aykroyd discute alcuni punti della trama, inclusi veri esperimenti condotti dagli studenti universitari della Columbia University come fonte di ispirazione. La trama ruotava attorno alla ricerca svolta dall’università, che avrebbe portato minacce da altre dimensioni con una nuova squadra di Ghostbusters che si sarebbe formata per salvare il piano di esistenza della Terra da minacce sovrannaturali. Secondo quanto riferito la sceneggiatura avrebbe incluso il personaggio di Murray, con la speranza che l’attore decidesse di unirsi alla produzione.

Dopo la morte di Harold Ramis il 24 febbraio 2014, Sony Pictures dichiara che Ramis sarebbe apparso nel film attraverso un cameo. Con la necessità di rielaborare la sceneggiatura dopo la morte di Ramis, il progetto viene nuovamente posticipato. A marzo 2015, è stato confermato che Reitman non avrebbe diretto il terzo film, ma sarebbe rimasto come produttore. Sigourney Weaver in seguito ha rivelato che il figlio del suo personaggio apparirà come membro della squadra. Ancora una volta, il progetto veniva rinviato a tempo indeterminato mentre lo studio era in cerca di un nuovo regista.

Lo sviluppo di Ghostbusters Legacy

A gennaio 2019 viene annunciato un nuovo film di Ghostbusters con Jason Reitman al timone. Il regista dichiara che il film ignorerà gli eventi del reboot al femminile di Ghostbusters del 2016 diretto da Paul Feig. Reitman ha poi spiegato che gli era venuta l’idea di un giovane adolescente che voleva essere un acchiappafantasmi e, con la reazione positiva del film di Feig, si era dimostrato che l’idea che chiunque potesse essere un acchiappafantasmi poteva funzionare.  Reitman ha ritenuto che, a differenza dei tre precedenti film di Ghostbusters, che coinvolgevano tutti persone che si dedicavano all’attività di acchiappafantasmi, voleva che questo film fosse in primis incentrato sulla famiglia, e con Jil Kenan (Poltergeist), ha scritto la sceneggiatura basata sulla famiglia Spengler e sul motivo per cui si erano così tanto allontanati. Della sceneggiatura di Reitman, Aykroyd ha dichiarato: “Jason Reitman ha scritto una sceneggiatura bella e sincera che prende il vero DNA dai primi due film e lo trasferisce direttamente al terzo, la generazione successiva. Passa l’eredità ad una nuova generazione di attori e personaggi. “Anche Bill Murray, che ha confermato che tornerà per riprendere il ruolo di Peter Venkman, ha detto che la sceneggiatura: “E’buona. Emotivamente ricca. Ha molta famiglia in essa, con dialoghi che sono davvero interessanti.” La sceneggiatura è stata strutturata come un mistero per rivelare lentamente la connessione con il personaggio di Egon Spengler, che poi avrebbe portato nel film le altre sfaccettature degli elementi passati di Ghostbusters. Ad esempio, il film mostra che il dottor Ray Stantz (il personaggio di Aykroyd) è tornato a gestire L’occultoteca, come mostrato in Ghostbusters II.

Foto e poster

La colonna sonora

  • Le musiche originai di “Ghostbusters: Legacy” sono del compositore Rob Simonsen (Stonewall, Adaline – L’eterna giovinezza, Foxcatcher: Una storia americana, Captive State, The Front Runner – Il vizio del potere).