Henry Cavill sarà attore e produttore esecutivo per nuovi progetti live-action basati su Warhammer 40.000

Henry Cavill sarà attore e produttore esecutivo di un nuovo universo di progetti live-action sviluppati da Amazon Studios e basati sull’iconico franchise Warhammer 40.000.

Con i fan in lutto per l’esclusione del Superman si Henry Cavill dal nuovo DC Cinematic Universe dei DC Studios, capitanati da James Gunn e Peter Safran, e il recente abbandono da parte dell’attore del ruolo di Geralt di Rivia nella serie tv The Witcher di Netflix, Cavill sembra aver subito trovato un nuovo ambizioso progetto su cui concentrarsi, sia in veste di interprete che di produttore esecutivo, un progetto legato all’iconico franchise Warhammer 40.000.

Cavill ha annunciato una partnership in fase di negoziazione con Amazon Studios che nel frattempo ha confermato ufficialmente di aver ottenuto i diritti per realizzare serie tv, film, giochi e progetti animati legati all’iconico franchise nato nel 1987 come wargame tridimensionale futuristico prodotto dalla Games Workshop. Il gioco è ambientato nella “cupa oscurità di un lontano futuro, dove potenti eserciti si scontrano su innumerevoli mondi dilaniati dalla guerra e l’Umanità è sola, assediata da tutte le parti da minacce eretiche, mutanti e aliene. Non c’è pietà. Non c’è tregua».

 

I modelli del gioco sono un mix di umani, alieni e mostri sovrannaturali, armati di armi futuristiche e poteri sovrannaturali. L’ambientazione immaginaria del gioco è stata sviluppata attraverso una serie di romanzi, pubblicati dalla divisione editoriale Black Library di Games Workshop.

Jennifer Salke, a capo di Amazon e MGM Studios, ha dichiarato:

Warhammer 40.000 ha catturato l’immaginazione di fan di tutte le età, provenienti da qualsiasi background e di tutto il mondo. Siamo entusiasti nel lavorare con Henry, Vertigo Entertainment e Games Workshop attraverso il nostro settore di Amazon dedicato all’intrattenimento per realizzare questo franchise brillante e immersivo e offrirlo ai nostri consumatori globali nei prossimi anni.

Henry Cavill ha annunciato il progetto sul suo account Instagram:

Per 30 anni ho sognato di vedere un universo live-action di Warhammer. Ora, dopo 22 anni di esperienza in questo settore, sento finalmente di avere le capacità e l’esperienza per portare un universo cinematografico di Warhammer alla vita. La collaborazione con Natalie Viscuso a Vertigo è stata una benedizione oltre le parole, senza di lei non avremmo potuto trovare la casa perfetta in Amazon. E avere una casa come Amazon ci darà la libertà di essere fedeli all’enorme portata di Warhammer. A tutti voi fan di Warhammer là fuori, prometto di rispettare questa IP che tanto amiamo. Prometto di portarvi qualcosa di familiare. E mi sforzerò di portarvi qualcosa di fantastico che è, per ora, invisibile. I nostri primi passi saranno trovare il nostro regista/creatore/sceneggiatore. Seguite questo spazio, amici miei. Per l’Imperatore.

L’universo di Warhammer 40.000

Dopo il debutto nel 1987 del wargame “Warhammer 40.000” di Games Workshop, la società ha iniziato a pubblicare romanzi allo scopo di espandere l’universo aggiungendo nuovo materiale e personaggi. Dal 1997 la maggior parte dei romanzi è stata pubblicata dall’affiliata Black Library. Il numero crescente di opere di narrativa di un elenco in espansione di autori viene pubblicato in diversi formati e media, inclusi audio, digitale e cartaceo. La maggior parte delle opere includono romanzi completi, novelle, racconti brevi, graphic novel e drammi audio.

Games Workshop ha inizialmente concesso in licenza a Electronic Arts la produzione di videogiochi Warhammer 40.000, ed EA ha pubblicato due giochi basati su Space Hulk nel 1993 e nel 1995. Games Workshop ha poi passato la licenza a Strategic Simulations, che ha pubblicato tre giochi alla fine degli anni ’90. Dopo la chiusura di Strategic Simulations nel 1994, Games Workshop ha concesso la licenza a THQ e tra il 2003 e il 2011 THQ ha pubblicato 13 giochi, tra cui la serie Dawn of War. Dopo il 2011, Games Workshop ha cambiato la sua strategia di licenza: invece di una licenza esclusiva ad un singolo editore, concede in licenza ad un’ampia varietà di editori.

Games Workshop ha prodotto una serie di “giochi in scatola” indipendenti ambientati nell’universo di Warhammer 40.000 e hanno concesso in licenza la proprietà intellettuale ad altre società di giochi come Fantasy Flight Games. I giochi in scatola prodotti da Games Workshop tendono ad essere venduti sotto l’egida della divisione “Specialist Games”. I titoli includono: Battle for Armageddon, Space Hulk, Deathwing, Bommerz over da Sulphur River, Gorkamorka, Lost Patrol, Space Fleet, Tyranid Attack, Ultra Marines. Giochi pubblicati da altri editori includono I giochi di altri editori includono versioni a tema Warhammer di Risiko, Monopoli, Munchkin e Magic: the Gathering.

Il 13 dicembre 2010 è uscito il direct-to-video Ultramarines: A Warhammer 40,000 Movie, un film d’animazione in CGI, basato sul capitolo Ultramarines di Space Marines. La sceneggiatura è stata scritta da Dan Abnett, un autore di Games Workshop Black Library. Il film è stato prodotto da Codex Pictures, una società con sede nel Regno Unito, su licenza di Games Workshop. La produzione per l’animazione dei personaggi ha utilizzato una tecnologia di Facial motion capture (“cattura del movimento facciale animato) creata da Image Metrics.

Nel settembre 2022, Games Workshop ha rilasciato la serie animata Hammer and Bolter. Ciascuno dei 13 episodi di mezz’ora si è concentrato su una fazione specifica dell’universo 40k, tra cui l’Imperium of Man, Chaos Space Marines, Orcs, Tyranids e Necrons.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →